Le origini di Altamura risalgono infatti al Neolitico, periodo in cui popolazioni di uomini di Neanderthal si stanziarono nella zona circostante, caratterizzata dalla presenza di grotte la cui formazione è stata resa possibile dalla malleabilità del terreno carsico.
La città è legata indissolubilmente al nome di Federico II, il quale trovandosi di fronte ad una città rudere decise di ripopolare l’abitato chiedendo ai contadini dei paesi limitrofi di trasferirsi in questa zona, concedendo loro in cambio dei privilegi. 

Potreste decidere di passare un weekend ad Altamura o scoprirla di passaggio con uno dei nostri tour:

 Ciclovia dell'Unesco Appulo-lucana

⇒ Cammino Materano in bici

⇒ Bari, Matera e l'Alta Murgia

Cosa vedere ad Altamura 

Abbiamo preparato una lista con le cose da non perdere ad Altamura per godere appieno delle bellezze di quest’affascinante borgo incastonato nella Murgia pugliese. Perché non decidere di dedicare una giornata a scoprire le bellezze di Altamura?

  • Cattedrale di Altamura;
  • Palazzo Baldassarre;
  • Piazza Duomo;
  • Dinosauri di Altamura (sì...proprio dinosauri!).

E ora partiamo insieme alla scoperta dei luoghi più suggestivi di Altamura!

Cattedrale di Altamura

La cattedrale di Santa Maria Assunta risale al 1232 quando fu eretta per volere dell’imperatore Federico II. La chiesa, in stile gotico, con tutti gli archi a sesto acuto, rappresenta infatti, il primo e più antico monumento di Altamura.
Ciò che la caratterizza però, è la sua costruzione su un vecchio tempio pagano risalente ai saraceni di cui è ancora possibile vedere i resti.
Essa è caratterizzata da due campanili simmetrici, costruiti in epoche diverse, che si notano anche fuori dalla città. Gli interni, invece, sono più austeri, composti da tre navate e un soffitto in legno decorato con stucchi d’oro. Di particolare interesse è l’altare che si trova alla fine della navata centrale, realizzato in marmo, e in cui si vede la raffigurazione della Vergine Assunta.

Palazzo Baldassarre

Camminando a piedi per le vie di Altamura non può passare inosservato il Palazzo Baldassarre, uno dei maggiori esempi di edilizia civile della città. Fu edificato tra la fine del XVI secolo e l’inizio del XVII secolo dalla famiglia Baldassarre che ne apportò anche le numerose modifiche nel corso degli anni. Il palazzo è stato proprietà privata della famiglia fino al 1900, quando poi è passato in mano pubblica.
Attualmente all’interno del palazzo è possibile trovare un info point e un allestimento museale riguardante i temi dell’evoluzione umana: qui è possibile ammirare lo scheletro fossile dell’Uomo di Altamura, uno dei più importanti ritrovamenti risalenti al Neolitico perché si tratta del più antico Neanderthal su cui sia stato possibile eseguire analisi paleogenetiche.

Piazza Duomo

Passeggiando per il centro storico di Altamura ci si ritrova in Piazza del Duomo, o Piazza Duomo:  il centro nevralgico della città. Anche questa piazza fu creata nel 1494 da Federico II che decise di comprare e demolire alcune case proprio per poter creare uno spiazzo che oggi rappresenta il punto di ritrovo preferito da tutti i cittadini che amano passeggiare per il corso o mangiare e bere qualcosa nei bar e nei locali che la circondano.

Dinosauri di Altamura

Il 10 maggio del 1999, un gruppo di geologi incarichi di effettuare delle ricerche sedimentologiche, scoprì sulla superficie di Cava Pontrelli migliaia di impronte. Di questa importantissima scoperta venne subito informato il paleontologo Umberto Nicosia che riconobbe in esse delle orme di dinosauro databili intorno a circa 85 milioni di anni fa. L’eccezionale scoperta ha portato negli anni alla realizzazione di un progetto, quello dei dinosauri di Altamura, dedicato al recupero della zona, valorizzazione e conservazione delle impronte.

Cosa fare ad Altamura - la proposta di Slow Active Tours

Una volta scoperte le meraviglie nascoste tra le viuzze di Altamura, è arrivato il momento di entrare nel vivo dei suoni e degli odori di questo antichissimo borgo. Per questo motivo abbiamo preparato un elenco con le cose da fare ad Altamura che non potrai assolutamente perdere!

  • Il Pulo

    Il Pulo di Altamura è una delle più grandi conche chiuse di origine carsica presente nella zona delle Murge. La conca si trova a 477 m s.l.m. ed ha un diametro massimo di circa 500 metri. Nel corso degli anni si è speculato molto sull’origine del Pulo, ma la teoria più probabile è quella secondo cui la fossa è stata causata dall’effetto della pioggia sul terreno calcareo delle Murge. Proprio a causa di questo terreno carsico sono nate numerose grotte che sono state la dimora di alcuni esemplari di homo di Neanderthal durante il neolitico.
    Una meta veramente imperdibile per tutti gli amanti del trekking e dei viaggi a piedi!

  • MUDIMA - Museo Diocesano Matronei Altamura

    Nel centro di Altamura, proprio all’interno della cattedrale, è possibile visitare il MUDIMA, il Museo Diocesano Matronei Altamura realizzato nel 2016 da monsignor Giovanni Ricchiuti. La struttura occupa i piani superiori della cattedrale e ha lo scopo di conservare ed esporre reperti e statue risalenti al medioevo e al più tardo periodo del 1400 e 1500. Inoltre, al suo interno, è possibile trovare e consultare reliquie e lettere notarili presenti nella cattedrale.

  • Centro storico di Altamura

    Altamura è una città ricca di storia e cultura, quindi quale modo migliore di visitarla se non quello di perdersi per le vie e i vicoli della zona? La città offre attrazioni ricche di curiosità e ottime opportunità per ogni tipo di visitatore, grande e piccino. Inoltre, potrete cogliere l’occasione di assaggiare le prelibatezze che Altamura ha da offrirvi in uno dei forni che pullulano nella città.

  • Cammino Materano

    Per tutti gli appassionati di trekking, ma anche per chi vuole sfidare i propri limiti, il cammino materano è quello che fa per voi. Si tratta di un meraviglioso cammino che unisce le città di Matera e Bari a piedi e indovinate? Passa proprio per Altamura! Quindi non avete più scuse, zaino in spalla e si parte per un bel viaggio in gruppo o anche da soli!

Sagre e Feste Popolari di Altamura 

Se vi trovate ad Altamura nel mese di settembre non potete assolutamente farvi scappare il festival "Sui sentieri del fungo cardoncello”. Si tratta di un festival in cui i migliori chef e le più famose aziende alimentari locali si uniscono per creare piatti squisiti con una sola regola: il fungo cardoncello deve essere il protagonista! 
Tra il 12 e il 14 ottobre non potete perdere “Le Vie Del Pane” un’occasione per promuovere il prodotto DOP simbolo delle Murge e per metterlo in contatto con tutti i prodotti DOP degli altri consorzi all’insegna delle eccellenze culinarie italiane. 
La festa di San Giuseppe il 19 marzo si celebra  in cattedrale e da qui, poi, inizia la processione che percorre tutte le strade della città. Durante questa giornata il paese è pieno di bancarelle che conservano il pane che dovrebbe essere benedetto dal santo patrono che sfila per le città. 

Piatti Tipici di Altamura

La tradizione gastronomica di Altamura è strettamente legata alla tradizione della zona delle Murge, quindi compaiono spesso l’olio d’oliva, le orecchiette e la carne, che è spesso il piatto principale della regione. Da non dimenticare i prelibati latticini. 
Un altro prodotto squisitamente tipico della zona delle Murge, ma famoso ormai in tutto il mondo è il pane di Altamura DOP. In queste zone è possibile assaporare questa prelibatezza praticamente ovunque, ma come riconoscerlo? Il vero Pane di Altamura è preparato con solo 4 ingredienti fondamentali: la farina di semola di grano duro rimacinata, il lievito madre, il sale e l’acqua. Alla fine, il pane avrà un aspetto dorato, caratterizzato dalle tipiche “accavallature”, con una crosta alta circa tre millimetri e una mollica regolare e soffice. Ovviamente, il suo profumo è inconfondibile. Il pane di Altamura ha una storia molto antica, tanto che già Plinio lo definì il “pane più buono al mondo”. Anticamente il pane veniva impastato privatamente nelle abitazioni e poi cotto nei forni pubblici dove ogni famiglia, per riconoscere il proprio pane, lo marchiava. Ad oggi il pane è commercializzato in praticamente tutta Italia nelle forme tipiche “Accavallata” e a “Cappello di Prete” ed è venduto e commercializzato solo fresco e in pagnotte del peso minimo di 500 grammi.

Un prodotto gustoso e salutare che dovete assolutamente assaggiare, non ve ne pentirete!

Mangiare e Bere ad Altamura

Tra i tanti ristoranti del centro di Altamura, ve ne consigliamo alcuni che meritano di essere visitati:
Ristorante-pizzeria Binario 24, in Piazza Stazione 24. Gli ottimi piatti così come l’ottima pizza rendono Binario 24 uno dei migliori ristoranti di Altamura. La delizia dei piatti, poi, viene accompagnata dell’eccellente e vasta carta dei vini. Che dire? Il luogo perfetto per passare una serata piacevole all’insegna del buon gusto;
Il Teatro del Gusto, in Piazza Mercadante, 9. Bistrot piccolo ed elegante nel cuore di Altamura. In questo luogo magico potrete assaggiare una varietà di panini gourmet e pinse romane, ma anche numerosi primi e carni di qualità. Il vero pezzo forte del ristorante è sicuramente dato dallo staff cordiale che rende i pasti piacevolissimi;
Panificio Di Gesù, in Via Eleonora de Fonseca Pimentel 17. In questo panificio appena fuori il cento storico si dice che si serva la focaccia più buona di Altamura. Oltre a ciò, in questo luogo potrete provare il famosissimo pane di Altamura e numerosissimi e squisiti prodotti da forno. Le descrizioni sarebbero superflue a questo punto, l’unica cosa che potete fare è assaggiare!

Altamura vi aspetta per un pieno di arte e gusto!