Individuale Trekking

Cammino Materano a piedi

Puglia & BasilicataDifficoltà percorso:
Medio
Individuale · TrekkingDurata: 7 giorniCodice: ws006
da 710 €a persona

Cosa ti aspetta?

L’antica Via Peuceta, il nuovo spettacolare Cammino che conduce da Bari a Matera, ha origini molto antiche.
Mentre costeggiate gravine e siti rupestri, le antiche carraie e i sentieri tra i boschi, i percorsi tra i campi nella steppa pugliese, vi faranno vivere l’emozione dei viaggi di un tempo, quelli in cui non si sapeva con precisione quando si sarebbe arrivati a destinazione. Pellegrini, commercianti, pastori e briganti hanno lasciato tracce e storie diventate leggende, da scoprire da vicino seguendo un percorso a tratti faticoso ma ben segnalato e che, a fine giornata, vi ripagherà con l’accoglienza tipica e genuina dei paesini di un entroterra poco turistico, ma entusiasta di svelare i proprio segreti.
Il Cammino Materano vi farà attraversare Puglia e Basilicata, due regioni molto simili ad una prima occhiata, ma forti delle proprie caratteristiche ed identità, come quella enogastronomica, fatta di passione contadina e prodotti genuini.

 

  • Basilica di San Nicola di Bari, il santo porta doni

  • Presidi Slow Food e gastronomia contadina

  • La steppa dell’altopiano della Murgia

  • Boschi e macchia: il lato "verde" della Puglia

  • Grotte rupestri e segni di civiltà antiche

  • Terre di leggende di santi e briganti

→ Se preferisci un viaggio in compagnia, dai un'occhiata a tutti i programmi sul Cammino Materano.

Itinerario

Giorno1

Benvenuti a Bari

La bella Bari vi accoglie con la luce della pietra bianca e l’odore del mar Adriatico che la circonda.
Città multiculturale e mediterranea, il capoluogo pugliese ha due volti: uno antico, che si riflette nella vivace città vecchia, circoscritta dall'antico tracciato delle mura, e l’altro moderno ed elegante, sorto su pianta a scacchiera regolare nell’Ottocento.
Pernottamento a Bari.

Giorno2

Bitetto e Cassano delle Murge

26km, +320m -100m

Con un breve trasferimento in treno da Bari si raggiunge Bitetto, inizio della prima tappa del Cammino sulla Via Peuceta.
Siete in Terra di Bari e il paesaggio, mentre si sale fino all’altopiano delle Murge, è tipicamente agricolo. Camminate tra gli uliveti per cui questa zona è conosciuta: la varietà Termite dà olive verdi dolci e croccanti, ideali nella preparazione di molti piatti pugliesi. Toccherà poi ai mandorli e alle querce secolari accompagnare i vostri passi, e tra i tanti muretti a secco, la macchia mediterranea e i campi coltivati, scorgerete piccoli trulli e resti di antiche masserie.
Poco prima di entrare a Cassano potete optare per una breve deviazione al Santuario di Santa Maria degli Angeli, dedicato alla scoperta dell’affresco della Madonna in una grotta.
Pernottamento a Cassano, patria del cece nero liscio, consumato per secoli dai contadini murgiani, ed ora presidio Slow Food.

Giorno3

Cassano delle Murge e Santeramo in Colle

22km, +370m -230m

Oggi un percorso ancora in leggera salita, immerso nelle splendide Murge e in cui la natura la fa da padrona.
Le enormi distese coltivate a grano riempiranno di colore il panorama a seconda della stagione, e lasceranno spesso spazio a boschi, fitte vegetazioni di arbusti e piante officinali spontanee ed odorose. Camminando in primavera trovate intorno a voi fiori di ogni tipo, ma cercate di notare le piccole orchidee selvatiche: 30 tra le 150 specie diverse presenti in Puglia si trovano da queste parti!
Seguirete per un tratto l’Acquedotto Pugliese, il più lungo d’Europa, e troverete sul cammino grotte naturali e casolari antichi da raggiungere lungo tortuosi sentieri boschivi.
Questa è terra di antiche leggende, come quella del brigante Vituccio Servodio della seconda metà del’Ottocento, che trovò rifugio nel Bosco di Mesola prima di venire catturato.
Pernottamento a Santeramo in Colle.

Giorno4

Santeramo in Colle e Altamura

23km, +250m -260m

Un itinerario, quello di oggi, che si snoda tra i suggestivi panorami dell’altopiano carsico della Murgia.

I vostri passi vi conducono verso luoghi suggestivi come la magnifica Grotta Sant’Angelo, che preserva affreschi medievali e migliaia di antichi graffiti, e l’antistante chiesetta romanica. Raggiungete le prime alture, da cui la vista spazia in lontananza tra le colline fino ad intravedere Altamura.
Il cuore dell’Alta Murgia è un’area steppica con vegetazione scarsa e bassa, come il magico lino delle fate, che incanta lo sguardo con le sue spighe ondeggianti al vento. Una volta da qui passavano i pastori con le loro greggi e stazionavano nell’attuale sito rupestre di Fornello, ricco di cavità ipogee e cisterne per raccogliere l’acqua piovana.
Seguite antiche carraie medievali per arrivare ad Altamura, fondata sulla sommità dal popolo peuceta, da cui questo cammino prende il nome, che la circondarono da possenti mura megalitiche. Qui il pane è presidio Slow Food, e la storia del panettiere che fece chiudere il McDonald’s locale è diventato anche un film.
Pernottamento ad Altamura.

Giorno5

Altamura e Gravina in Puglia

20km, +170m -300m

Non abbiate fretta di lasciare Altamura, fate prima una capatina in pasticceria! E chiedete una tetta di monaca, prelibatezza cara a Garibaldi, un tempo preparata nello splendido monastero di Santa Chiara.
Per smaltire l’ottimo cibo pugliese, vi consigliamo di riprendere il cammino senza indugi, lasciando dietro di voi i vicoli e i tipici “claustri”, le chiese e i palazzi nobiliari, per rituffarvi nella campagna pugliese.

Rimettete gli scarponi ai piedi, pronti? Oggi la tappa è piuttosto semplice e vi accompagneranno molti degli ampi paesaggi incontrati nei giorni precedenti, fatti di colture di grano e legumi. Un piccolo bosco e un’antica strada lastricata indica l’ingresso a Gravina in Puglia, definita da Federico II di Svevia un "giardino di delizie". Dalla Cattedrale, infatti, la vista sul canyon (la “gravina” appunto) è bellissima, col ponte acquedotto e i villaggi rupestri, e in sottofondo il rumore dell’acqua che scorre.
Pernottamento a Gravina in Puglia.

Giorno6

Dall'Oasi San Giuliano a Matera

18km, +420m -140m

Un breve trasferimento privato da Gravina vi porta nella Riserva Naturale Oasi San Giuliano, tra le zone umide più importanti della Lucania.
Il Lago di San Giuliano vi dà il benvenuto in Basilicata. Il luogo è incontaminato e tra la vegetazione fatta di eucalipti e pini d’Aleppo potreste scorgere gli animaletti "ospiti" della riserva. Alternando sentieri sterrati e stradine asfaltate, lasciate le sponde del lago per camminare in parallelo alla spettacolare gravina del fiume Bradano, tra le cui numerose cavità rupestri potete scorgere la Cripta del Peccato Originale, affrescata nell’Alto Medioevo con figure di santi e momenti della Genesi.

L’ultimo tratto è in salita e la vista su Matera, incantevole nella sua combinazione di architettura e natura, si aprirà all’improvviso lasciandoci senza fiato.
La Città dei Sassi è la destinazione finale del Cammino Materano sulla Via Peuceta.
Pernottamento a Matera.
Se volete compiere il Cammino completo, trovate il programma qui.

Giorno7

Matera

Matera è una e tante città insieme, che si incontrano e fondono nella luce calda del mattino che accende la pietra.

Negli antichi rioni rupestri eleganti piazze, chiese e palazzi barocchi conducono alla Cattedrale medievale della Madonna della Bruna, splendido esempio di Romanico Pugliese. Tra le viuzze si scorgono le case-grotta scavate nella tenera calcarenite, lungo i fianchi di vallate a picco sulla gravina. Un passato di povertà che Matera ha saputo riscattare valorizzando la sua identità.

Variazioni del programma
A causa delle condizioni meteorologiche, di motivi organizzativi, di disposizioni emanate dalle autorità locali, l'itinerario potrebbe subire alcune modifiche prima e/o durante la vacanza. Lungo la strada si possono trovare deviazioni temporanee (ad esempio lavori stradali) che non possono essere previste; in questo caso ogni trekker può decidere autonomamente come affrontare questi tratti.

Il viaggio include

Incluso

  • 6 pernottamenti in camera doppia con colazione
  • Transfer privato giorno 6
  • Descrizione dettagliata e mappe dell’itinerario
  • Travel App (mappe, tracce, info itinerario)
  • Trasporto bagagli
  • Assistenza telefonica 8:00-20:00
  • Assicurazione medico-bagaglio

Non incluso

  • Viaggio a/r
  • Pasti e bevande
  • Ingressi e mance
  • Tassa di soggiorno
  • Quanto non indicato in “Incluso”

Periodo e prezzi

Bassa Stagione01/02/2024 => 23/03/2024
Standard710 € /p
Media Stagione24/03/2024 => 21/06/2024
Standard755 € /p
Alta Stagione22/06/2024 => 19/07/2024
Standard790 € /p
Media Stagione02/09/2024 => 26/10/2024
Standard755 € /p
Bassa Stagione27/10/2024 => 20/11/2024
Standard710 € /p

Supplementi

Transfer Bari Apt-Bari (min 2 pax)
Standard39 € /p
Transfer Matera-Bari Apt (min 2 pax)
Standard69 € /p
Camera singola | Bassa Stagione
Standard185 € /p
Camera singola | Media Stagione
Standard195 € /p
Camera singola | Alta Stagione
Standard210 € /p
Viaggiatore singolo
Standard230 € /p

Informazioni Pratiche

Caratteristiche tecniche

Il Cammino Materano ripercorre l'antica Via Peuceta. La lunghezza delle tappe va da un minimo di 16 ad un massimo di 27km, con dislivelli a volte rilevanti, per cui è necessario un buon allenamento a camminare.
Si cammina su un percorso misto di sterrati e stradine asfaltate, con scarsa presenza di ripari al sole. In generale il clima è mite, spesso fino a dicembre; i mesi più freddi e piovosi sono gennaio, febbraio e marzo, senza mai essere estremi. Primavera a autunno sono ottime stagioni per partire, ma con il giusto equipaggiamento e poche precauzioni questo cammino si può affrontare in qualsiasi periodo.
Consigliamo di attrezzarsi di scarpe comode ed adatte al trekking, bastoncini da trekking (fortemente consigliati) cappellino, acqua, crema solare e impermeabile in caso di pioggia.

Sistemazione e pasti

Pernottamenti in B&B e hotel 3* selezionati e centrali.
Tutte le stanze hanno il bagno in camera.

  • 1 notte a Bari
  • 1 notte a Cassano Murge 
  • 1 notte a Santeramo in Colle
  • 1 notte ad Altamura
  • 1 notte a Gravina in Puglia
  • 1 notte a Matera

6 colazioni incluse.

Assistenza

Ci occuperemo del trasporto dei vostri bagagli.
Per tutta la durata del tour potete contattare i nostri numeri di assistenza.

Materiale informativo

Alcuni giorni prima della partenza riceverete:

  • Lista Servizi (con le istruzioni per utilizzare la Travel App);
  • Assicurazione medico-bagaglio.

Al vostro arrivo, richiedete in reception l'infopack con:

  • Lista Servizi aggiornata;
  • Etichette bagagli da applicare alle vostre valigie;
  • Descrizione dettagliata e mappe dell'itinerario.
Arrivo e Rientro

Come arrivare a Bari
Raggiungere Bari è molto semplice. Essendo un capoluogo di provincia è innestato in tutti i migliori circuiti e vie di comunicazione, sia rivolte verso il Nord Italia che verso il Sud.

IN TRENO. Trenitalia collega le maggiori città italiane con Bari. Per conoscere soppressioni o aggiunte di fermate, cancellazioni, ritardi, deviazioni di percorso e molte altre informazioni utili per chi viaggia in treno con Trenitalia, consultare Viaggiatreno.

IN AEREO. L’aeroporto Bari-Palese serve le maggiori città italiane e straniere attraverso varie compagnie di linea e low cost. È ben collegato, con i suoi numerosi voli, al centro città con la metropolitana e il treno circa ogni 20 minuti. Più info sul sito di Aeroporti di Puglia.

IN AUTOBUS. Bari è raggiungibile anche con l’autobus. Ecco di seguito le maggiori compagnie che operano il servizio: Marinobus, Baltour & Flixbus, Busmiccolis, Buscenter.

IN AUTO. Le autostrade principali da considerare sono la A14 Bologna-Taranto e la A16 Napoli-Canosa. maps.google.com può essere d’aiuto.

Rientro a Bari
Dalla città dei Sassi è possibile raggiungere Bari a bordo dei treni o degli autobus delle Ferrovie Appulo Lucane.

Se preferisci viaggiare in totale comodità, puoi prenotare un transfer privato nei giorni di arrivo e partenza.

Richiedi preventivo

Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Valore non valido
Valore non valido
Accettare la privacy
Validare il codice recaptcha

Recensioni

Ultime dal Blog

Visitare Tortorella: la guida completa

Il pittoresco borgo di Tortorella domina le valli e le gole circostanti, dai suoi 600 metri di...
13.03.2024

Contatti

Slow Active Tours

Via Corrado Alvaro, 17a

73100 - Lecce, LE - Italia

P.IVA 04615750751

Tel: +39 0832 1826868

info@slowactivetours.com