Individuale Trekking

Via Francigena del Sud

Salento - PugliaDifficoltà percorso:
Facile
Individuale · TrekkingDurata: 8 giorniCodice: ws008
da 640 €a persona

Cosa ti aspetta?

Un bellissimo cammino nel Salento tra sacro e profano.

Qui si trova l’ultima parte della Via Francigena del Sud, l’antica strada che pellegrini, crociati, cavalieri templari e tanti altri seguivano per poi imbarcarsi per la Terra Santa.
Un viaggio a piedi da Lecce ad Leuca, alla scoperta di importanti monumenti cristiani e più antichi luoghi di culto pagani.
Un itinerario semplice ed emozionante per scoprire la storia e la cultura di quest’angolo di mondo.

  • Lecce, la "Firenze del Barocco"

  • Il Castello di Acaya

  • Il Bosco di Calimera e i Megaliti di Giurdignano

  • Il “Griko”, antica lingua di queste terre

  • I più antichi affreschi bizantini di Puglia

  • Il Lago Azzurro vicino Otranto

Itinerario

Giorno1

Benvenuti nel Salento

Vi accoglie la Firenze del Sud, punto di inizio di questo trekking sulla Via Francigena del Sud.
Ritagliate bene il vostro tempo per esplorare la capitale barocca del Salento. Il Duomo e Sant’Oronzo, il maestoso anfiteatro romano e il magnifico rosone di Santa Croce saranno i vostri punti di riferimento. Scoprirete anche i segni ancora evidenti del passaggio dei pellegrini, come ad esempio la Chiesa della Trinità o San Nicola, ultima testimonianza del grande Ospedale; oppure poco fuori dalle mura cittadine, la Chiesa dei SS. Niccolò e Cataldo, tempio sepolcrale dell’ultimo re normanno, Tancredi di Lecce.

Giorno2

Il cammino verso Calimera

25km, 6,5h, +100m -100m

Salutando Sant’Oronzo e la possente colonna romana che un tempo segnava il termine della Via Appia, inizierete il nostro cammino sulla Via Francigena del Sud verso Santa Maria di Leuca.
Dopo poco vi ritroverete immersi negli intensi profumi e colori della macchia mediterranea. Oltrepassando la Masseria Visciglito, giungerete nel borgo di Acaya, una delle poche cittadelle fortificate del periodo rinascimentale rimaste intatte in tutto il meridione.
Tra le campagne potrete ammirare anche i primi due megaliti del viaggio, i piccoli dolmen di Gurgulante e Placa, preistorici monumenti sepolcrali riservati ai personaggi importanti delle tribù che un tempo abitavano queste terre.
Tra muretti a secco e campi di terra rossa, attraverseremo il bosco di Calimera, antico residuo di un’estesa area verde fatta di carrubi e querce che nasconde ancora la piccola chiesa romanica di San Vito.

Giorno3

Il cammino verso Cannole

15km, 4h, +120m -70m

Dopo colazione continuerete il vostro cammino verso sud.
Oltrepassando l’agro di Calimera, arriverete a Martano, camminando nel cuore della Grecìa Salentina. Prima di arrivare, troverete il Monastero dei Monaci Cistercensi: qui si segue la regola benedettina ora et labora, ci si adopera nella coltivazione di frutteti, agrumeti ed oliveti e nella raccolta di erbe medicinali salentine.
Lasciato il caratteristico centro storico di Martano, simile per i suoi caratteri orientali alla chora bizantina, proseguiremo il cammino sulla Via Francigena del Sud verso Carpignano Salentino percorrendo l’antica carraia che costituiva parte dell’antico asse viario Traiano-Costantiniano.
Carpignano Salentino ci stupirà per i suoi importanti beni di carattere religioso; tra tutti spicca il Santuario Ipogeo di Santa Cristina, famoso per gli affreschi bizantini più antichi della Puglia.
Tra piccole pinete, uliveti e muri di pietra, raggiungerete Cannole, piccolo borgo conosciuto come la “Città delle municeddhe”, a cui è dedicata una celebre e saporita sagra.

 

 

Giorno4

Il cammino verso Otranto

22km, 5,5h, +100m -190m

Seguendo le tracce della Via Francigena del Sud quest’oggi incontrerete due importanti punti di riferimento del pellegrino medievale: le masseria di Anfiano e Torcito.
A seguire salirete sulla collinetta del Santuario della Madonna di Montevergine, tutt’ora meta di pellegrinaggio: il tempio moderno nasconde al suo interno una cripta bizantina affrescata con una madonna in pieno stile bizantino.
Il cammino prosegue lungo il Giardino Megalitico d'Italia. Questo incantevole itinerario ti riporterà indietro nel tempo, lungo un percorso tra menhir e dolmen, ricco di storia e misteri: luoghi magici come il "Masso della Vecchia", legato a Ercole e alla strega che un tempo lì viveva, il dolmen Stabile oppure il menhir San Paolo che conserva un affresco che collega San Paolo al fenomeno del "tarantismo".
Gli ultimi passi vi porteranno finalmente ad Otranto e dal porto potrete immaginare le antiche galee in partenza verso oriente.

Giorno5

Il cammino verso Vignacastrisi

15km, 4h, +190m -90m

Prima di lasciare Otranto salirete sulla dolce collina del Colle della Minerva, il cui nome ricorda l'esistenza di un tempio dedicato alla dea.
In cima alla scalinata si trova il santuario di S. Maria dei Martiri, dove fu eretta una cappella in memoria del massacro del 1480.
Riprendendo la Via Francigena del Sud lungo la costa incontaminata il paesaggio diventerà quasi lunare avvicinandosi al Lago Blu; lungo la via verso Uggiano potrete intravedere le rovine dell'antica Abbazia di Casole, legata alla storia delle Crociate.
Superati i due borghi di Cocumola e Vitigliano, ancora pochi metri su una strada trafficata e poi di nuovo su una strade a basso traffico per raggiungere il centro di Vignacastrisi, dove pernotterete.

Giorno6

Il cammino verso Tricase

20km, 5h, +90m -90m

L'itinerario odierno lungo la Via Francigena in Puglia si svolge in parte nel Parco Naturale Otranto - Leuca.
Passata la Cappella della Madonna di Costantipoli, proseguirete verso il centro di Marittima, con il suo bellissimo palazzo baronale che assomiglia a un castello, adiacente alla maestosa torre Baldassarre. Dalle alture godrete di magnifici panorami mozzafiato protetti dalle leggendarie torri saracene. Ci saranno molte opportunità per raggiungere il mare scegliendo con cura il vostro sentiero in discesa.
Per l'ultimo tratto, la Via Francigena del Sud si snoda tra eucalipti, pini e querce tipici di questa zona prima di raggiungere Tricase, con il suo piccolo e scenografico borgo.
Per concludere la giornata provate un rinfrescante caffè in ghiaccio con latte di mandorla nel bar di Piazza Pisanelli, padroneggiata dal castello dei Principi Galloni.

Giorno7

Da Casamassella a Otranto

20km, 5h, +130m -150m

Quest'oggi percorreremo l'ultimo estremo tratto meridionale della Via Francigena del Sud.
Lasciando Tricase alle spalle raggiungeremo il centro di Tiggiano con il suo splendido palazzo baronale. In questa zona i centri abitati sono molto vicini tra loro e si susseguono quasi senza interruzione, quindi dopo un po' raggiungerete Corsano, dove vale la pena visitare le chiese di San Biagio e Santa Sofia. Sempre in aperta campagna accompagnati dai classici muri a secco, raggiungerete Gagliano del Capo, con la chiesa di San Rocco e il Convento di San Francesco di Paola. L'ultimo tratto su strade di campagna lungo la fine della Via Francigena del Sud vi condurrà al Santuario di Finibus Terrae a Santa Maria di Leuca.
Due angeli a braccia aperte accolgono e proteggono i pellegrini che entrano nella piazza del Santuario, con le ali protese verso il cielo avvertono che il viaggio la via per Gerusalemme è al di la del mare.

Giorno8

Arrivederci da Otranto

Dopo colazione fine dei servizi.
Prima di lasciare Leuca, se non l’avete ancora fatto, concedetevi un giro in barca alla scoperta delle splendide grotte marine.

 

Variazioni del programma
A causa delle condizioni meteorologiche, di motivi organizzativi, di disposizioni emanate dalle autorità locali, l'itinerario potrebbe subire alcune modifiche prima e/o durante la vacanza. Lungo la strada si possono trovare deviazioni temporanee (ad esempio lavori stradali) che non possono essere previste; in questo caso ogni trekker può decidere autonomamente come affrontare questi tratti.

Il viaggio include

Incluso

  • 7 pernottamenti con colazione
  • Incontro di Benvenuto
  • Trasporto bagagli
  • Pacchetto informativo
  • App GPS offline per smartphone
  • Assistenza 8:00-21:00
  • Assicurazione medico-bagaglio

Non incluso

  • Viaggio a/r
  • Pasti e bevande
  • Ingressi e mance
  • Tassa di soggiorno (circa € 14,00)
  • Quanto non indicato in “Incluso”

Periodo e prezzi

25/03/2020 => 17/07/2020
Standard720 € /p
18/07/2020 => 30/08/2020
Standard790 € /p
31/08/2020 => 31/10/2020
Standard720 € /p
01/11/2021 => 25/03/2021
Standard640 € /p
26/03/2021 => 03/07/2021
Standard720 € /p
04/07/2021 => 30/08/2021
Standard790 € /p
31/08/2021 => 25/10/2021
Standard720 € /p

Supplementi

Camera singola
Standard195 € /p
Transfer Brindisi aeroporto-Lecce (min 2 pax)
Standard45 € /p
Transfer Bari aeroporto-Lecce (min 2 pax)
Standard90 € /p
Transfer Leuca – Brindisi aeroporto (min 2 pax)
Standard80 € /p
Transfer Leuca – Bari aeroporto (min 2 pax)
Standard115 € /p
Notte extra in doppia in ogni località
Standard60 € /p
Notte extra in singola in ogni località
Standard95 € /p
Viaggiatore singolo in camera singola
Standard320 € /p

Informazioni Pratiche

Caratteristiche tecniche

L'itinerario è adatto a chiunque sia abituato a camminare per lunghi tragitti. La lunghezza delle tappe va da un minimo di 15 ad un massimo di 25 km, con dislivelli e percorsi facili e tempi di percorrenza tra le 4 e le 6,5 ore.
Le escursioni si snodano tra sentieri e stradine di campagna, con alcuni rari ma indispensabili passaggi su strade trafficate.
Consigliamo di attrezzarsi di scarpe comode ed adatte al trekking, cappellino, acqua, crema solare, costume da bagno e impermeabile in caso di pioggia.

Sistemazione e pasti

Il tour comprende pernottamenti in B&B, masserie ed hotel 3* selezionati.
Tutte le stanze hanno il bagno in camera.

1 notte a Lecce
1 notte a Calimera
1 notte a Cannole
1 notte a Otranto
1 notte a Vignacastrisi
1 notte a Tricase
1 notte a Leuca

7 colazioni incluse. Nessun altro pasto è compreso nella quota.

Assistenza

E’ previsto un incontro di benvenuto la mattina del secondo giorno, dopo colazione.
Ci occuperemo personalmente del trasporto dei vostri bagagli e, in caso di necessità potrete chiamare il nostro numero di emergenza, attivo dalle 8 alle 21. In qualsiasi momento il nostro staff sarà a disposizione per rendere la vostra vacanza serena e tranquilla.

Pacchetto informativo

Durante l'incontro di benvenuto riceverete il vostro Pacchetto Informativo, contenente i seguenti documenti:

  • Lista Servizi aggiornata;
  • Vouchers da consegnare ai nostri partner;
  • Etichette bagagli da applicare alle vostre valigie;
  • Quaderno di Viaggio: un riepilogo giornaliero delle informazioni.
Come arrivare

Lecce è facilmente raggiungibile in macchina, in treno, in autobus e anche in aereo.

TRENO. Trenitalia collega le maggiori città italiane con il capoluogo salentino. Per conoscere soppressioni o aggiunte di fermate, cancellazioni, ritardi, deviazioni di percorso e molte altre informazioni utili per chi viaggia in treno con Trenitalia, consultare Viaggiatreno.

AEREO. I due aeroporti di riferimento sono quelli di Bari e Brindisi con voli in partenza dalle più importanti città italiane e straniere.
L’aeroporto del Salento è a Brindisi e dista circa 40 km da Lecce, mentre l’aeroporto di Bari-Palese dista circa 160 km da Lecce. Da Bari e Brindisi ci sono varie soluzioni di trasporto pubblico per raggiungere Lecce. Più info sul sito di Aeroporti di Puglia.

Se preferite viaggiare in totale comfort, potete prenotare un trasferimento privato con noi.

AUTOBUS. Lecce è raggiungibile anche con l’autobus. Ecco di seguito le maggiori compagnie che operano il servizio: Marinobus, Baltour & Flixbus, Busmiccolis, Sais autolinee, Buscenter.

AUTO. Le autostrade principali da considerare sono la A14 Bologna-Taranto e la A16 Napoli-Canosa. Consigliamo di lasciare l’autostrada all’altezza di Bari per proseguire lungo la superstrada fino a Brindisi e poi continuare sulla SS613 fino a Lecce. Google.maps.com può essere d’aiuto.

Rientro a Lecce

Da Santa Maria di Leuca, destinazione finale della Via Francigena del Sud Pugliese, è possibile raggiungere Lecce utilizzando il treno. La stazione di riferimento è quella di Gagliano del Capo, raggiungibile in 10/15 minuti di taxi da Leuca al costo di 15 € circa. Il biglietto della corsa in treno varia dai 5 ai 6,30 €; il tempo di percorrenza è di circa 1h40; cambi previsti a Zollino o a Nardò.
Le corse si riducono durante la Domenica.

Richiedi preventivo

Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Valore non valido
Valore non valido
Accettare la privacy
Validare il codice recaptcha