La Sicilia è l’isola più grande nel Mediterraneo e la regione italiana più ricca di beni materiali e immateriali riconosciuti come patrimonio mondiale UNESCO. È una regione che non può non sorprendere con la sua storia e con le sue antichissime tradizioni, ma anche con i suoi incantevoli e variegati paesaggi naturali.

Patria della pasta di mandorle, del gelato, dell’arancino e del cannolo, per citare solo alcune delle specialità enogastronomiche siciliane, l’isola riesce a prendere per la gola i visitatori provenienti da tutto il mondo. E non è un caso, infatti, che la cucina siciliana vanti una delle tradizioni culinarie più famose a livello internazionale.

E ora partiamo insieme alla scoperta dei sapori più autentici della Sicilia occidentale, in un sorprendente tour tra le province di Trapani e Palermo.

Un viaggio lento all’insegna del gusto

La filosofia che da sempre ispira i nostri tour è quella di combinare la lentezza della scoperta dei luoghi alla partecipazione attiva del turismo esperienziale.

Le nostre proposte di tour di trekking o in bicicletta prevedono sempre workshop, degustazioni, visite guidate, perché per noi viaggiare significa non solo visitare nuovi posti, ma anche entrare in connessione con la storia, con le tradizioni e con la gente di quei posti.

La Sicilia è la meta ideale per chi intende viaggiare secondo la filosofia di Slow Active Tours: i panorami mozzafiato dell’isola nascondono mille segreti da scoprire lentamente. Passeggiare lungo le coste della Sicilia o nel suo hinterland sarà piacevole e sorprendente! E, come se non bastasse, la cucina locale saprà egregiamente ripagarti della fatica delle lunghe camminate… Ne vale assolutamente la pena!

Partiamo da Scopello…

Situato in provincia di Trapani, Scopello è un borgo letteralmente leggendario: si narra, infatti, che proprio qui passò Ulisse durante il suo viaggio di ritorno verso Itaca.

Le numerose attrazioni che potrai visitare qui sono la testimonianza del passaggio di civiltà e popoli diversi. Scopello è famosa anche per le sue spiagge incontaminate, per le sue calette nascoste in una natura verdeggiante e per gli splendidi faraglioni che dominano il mare cristallino. Camminare lungo i sentieri immersi in questi scenari suggestivi ti regalerà un’esperienza unica… e ti farà sicuramente venire fame!

Oltre alle innumerevoli ricette a base di pesce che potrai gustare lungo tutte le coste siciliane, ti consigliamo di assaggiare qui il cosiddetto “Pane Cunzato” (pane condito), pietanza semplice ma sostanziosa, ideale per chi vuole riscoprire i sapori autentici di questa terra: l’olio extravergine d’oliva, il pomodoro, il formaggio primo sale siciliano, le acciughe sono i principali ingredienti che si usano per farcire questa pagnotta, ma ne esistono diverse varianti!

Lo spettacolo della natura in Sicilia

Dal pennello di un pittore non sarebbe potuta uscire più bella: la Sicilia può vantare paesaggi davvero straordinari dal punto di vista naturalistico. Il tour che ti proponiamo include giornate di trekking in due famosissime riserve naturali: la Riserva dello Zingaro e la Riserva di Monte Cofano. In questo splendido scenario dove mare e terra si incontrano, la natura selvaggia della macchia mediterranea si impone con i suoi colori e i suoi profumi, le calette paradisiache immerse nel verde rigoglioso ti proietteranno in un sogno.

La Riserva dello Zingaro si trova nei pressi di San Vito Lo Capo, nota località turistica del Sud Italia e patria del “Cous cous Fest”. Il cous cous alla trapanese è il risultato della fusione di due culture: si tratta, infatti, di una variante siciliana, a base di pesce, di una pietanza tipica del Nordafrica. Retaggio della dominazione araba, il cous cous è diventato nel tempo una pietanza tradizionale della gastronomia della Sicilia.

Un dolce intermezzo a Erice

Una volta giunti a Erice, borgo medievale le cui torri merlate si ergono in un panorama boschivo, potrai fermarti per una degustazione dei dolci tipici. In particolare, questa località è nota per le sue delizie alla pasta di mandorle. L’antica ricetta è stata custodita per secoli dalle suore laiche del Convento di San Carlo ed è proprio quella che ispira l’arte dolciaria della famosa Pasticceria Maria Grammatico.

La tradizione dolciaria siciliana non si limita alla pasta di mandorle. Ecco due famosi esempi:

  • la Cassata: questa specialità non ha bisogno di presentazioni. Pasta di mandorle, ricotta, agrumi canditi: gli ingredienti esprimono il mix di culture che ne caratterizza la storia. Le decorazioni, invece, rispecchiano lo stile pomposo del Barocco siciliano. Irresistibile.
  • il Cannolo: simbolo della pasticceria siciliana in Italia e nel mondo, il cannolo è un trionfo di gusto. Si narra che la ricetta fu inventata dalle donne dell’harem di Caltanissetta, ispiratesi a una più antica ricetta romana. Esplosivo.

I prodotti di Tonnara a Favignana

Dopo aver visitato la splendida Trapani, si può raggiungere l’isola di Favignana in aliscafo. Vero e proprio paradiso terrestre, l’isola offre paesaggi mozzafiato con le calette, le grotte e il mare cristallino.

Protagonista assoluto della tua visita qui sarà il mare, che ha ispirato anche la lunga tradizione gastronomica locale. Non a caso qui si trova una delle più famose tonnare della regione, che oggi ospita un museo. Durante il tuo soggiorno non potrai fare a meno di mangiare pietanze a base di pesce, in particolare tonno, pesce spada e acciughe. Da assaggiare le busiate, un formato di pasta tipico del luogo, anche nella loro variante al pistacchio.

Palermo: capitale dello Street Food

Definita capitale europea dello street food, Palermo, splendido capoluogo barocco della Sicilia, soddisferà sicuramente il tuo palato!

Quali sono le specialità che non puoi perdere? C’è davvero l’imbarazzo della scelta. Ne citiamo qualcuna:

  • Arancino (o arancina): è il vero protagonista del cibo di strada, un timballo di riso farcito con ragù di carne, pomodoro e formaggio. Famoso in tutto il mondo.
  • Pane con panelle e crocché: un classico della tradizione locale, si tratta di un panino farcito con crocchette di patate e frittelle di ceci. Da assaggiare!
  • Sfincione: gustosissima focaccia, dalla consistenza spugnosa, arricchita con pomodoro, cipolla, acciughe e formaggio. Calorico, ma ne vale la pena.
  • Stigghiole: spiedini di interiora di agnello e cipolla cotti sulla brace. Da provare senza indugiare troppo, una bomba!

Un viaggio in Sicilia è un’esperienza da vivere almeno una volta nella vita: ne godranno sia il palato che gli occhi, le viste spettacolari le offrono anche le tavole dei ristoranti e le bancarelle dello street food!

Slow Active Tours

Il tuo viaggio a sud

Nature, emotion & art

Scegli la tua vacanza attiva

Recensioni

Ultime dal Blog

Camminare in Italia: le migliori vacanze facili a piedi

Il territorio italiano è un vero e proprio scrigno di tesori inestimabili: ogni regione vanta un...
22.07.2020

Contatti

Slow Active Tours

Via Corrado Alvaro, 17a

73100 - Lecce, LE - Italia

P.IVA 04615750751

Tel: +39 0832 1826868

info@slowactivetours.com