Si dice che la vita sia un cammino fatto di belle esperienze e di ostacoli da superare, fondamentali per formare la nostra personalità e per conoscerci nel profondo. Troviamo che questa metafora sia perfetta, perché coglie appieno lo spirito che caratterizza un viaggio a piedi.

Se vissuto nella massima consapevolezza, un tour a piedi ci conduce verso la scoperta non solo di noi stessi, ma dei segreti della storia dell’umanità. Ogni passo con cui solchiamo il nostro percorso ci aiuta a comprenderne un tassello fondamentale. Ecco perché la scelta della destinazione non deve assolutamente essere casuale!

Un tour a piedi da Palermo ad Agrigento: la ricchezza della Sicilia

La Sicilia occupa da sempre una posizione geografica decisamente strategica, che l’ha resa un luogo di passaggio e di incontro di popoli e culture.

Attraversare l’isola a piedi, da nord a sud, attraverso un percorso studiato nel dettaglio, consente davvero di fare un viaggio nel tempo, scoprendo un’incredibile ricchezza storica e culturale. Segui le tracce che Greci, Romani, Bizantini, Arabi, Normanni e Spagnoli hanno lasciato nei palazzi, nelle chiese, nei musei e anche nelle tradizioni gastronomiche dell’isola più grande del Mediterraneo, approfittando del clima piacevole di cui essa gode tutto l’anno.

Ecco che ti proponiamo un tour nuovo ed entusiasmante tra i tesori del Sud Italia: prepara lo zaino e parti con noi lungo la Magna Via Francigena: a piedi da Palermo ad Agrigento.

Via Francigena in Sicilia: cenni storici

La Magna Via Francigena è un cammino dalla storia antichissima, che sin dall’età arcaica mette in comunicazione le sponde del Mar Tirreno con le sponde del Mar Mediterraneo.

In particolare, durante la dominazione romana, questo percorso fu dotato di stazioni per il cambio dei cavalli e di ricoveri per i viaggiatori e fu inserito nel sistema viario imperiale. Nel corso dei secoli, queste strade sono state la principale via di comunicazione per gli abitanti locali e per i viaggiatori di passaggio per la Sicilia. Attraverso queste arterie il territorio ha assorbito le più diverse culture e ancora oggi ne preserva una ricca mescolanza.

Oggi questo tragitto è stato recuperato e valorizzato: una costante manutenzione e la presenza di una chiara segnaletica lo rendono un percorso assolutamente sicuro.

Le tappe da non perdere tra i tesori di Sicilia

Affidandoti a Slow Active Tours, potrai vivere un’esperienza assolutamente incredibile, respirando a pieni polmoni l’aria di libertà tra i paesaggi incantevoli della Sicilia, senza tuttavia dover impazzire nell’organizzazione del tuo piano di viaggio.

Scopri insieme a noi le tappe del tour che abbiamo pensato per te!

  • Secoli di storia si condensano nell’architettura del capoluogo siciliano. Palermo è senza dubbio una delle città più belle d’Italia e del mondo. La Cattedrale di Palermo, il Palazzo della Zisa e molti altri monumenti in città sono stati riconosciuti come Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Goditi un’intera giornata in questa splendida città, perditi tra i profumi e i colori dei mercati di Vucciria e Ballarò e non andare via senza aver assaggiato le tipicità dello street food siciliano, tra cui gli arancini, le panelle e lo sfincione.
  • Il nostro viaggio prosegue sulla strada per Corleone. Imboccherai la Magna Via da Santa Cristina Gela, un caratteristico borgo dalle origini albanesi, di cui si conservano ancora lingua e costumi. Il percorso attraversa paesaggi naturali incantevoli come la Riserva Naturale di Bosco della Ficuzza e Rocca Busambra e attrazioni storiche imperdibili, fino a giungere a Corleone. Il paese, tristemente noto per le cronache mafiose, riscatta egregiamente la sua immagine attraverso gli splendidi monumenti che lo caratterizzano, tra cui spicca il suggestivo Monastero dei Frati Francescani Minori Rinnovati, e dai progetti di legalità che coinvolgono i giovani locali.
  • Prizzi, Cammarata, Sutera. Il percorso che collega le diverse tappe del tour è una vera e propria immersione nella natura incontaminata della Sicilia. Riserve naturali, boschi e fiumi sono lo sfondo naturale di mille attrazioni di interesse storico, archeologico e culturale. Gli insediamenti umani di Elimi, Sicani e Siculi, le roccaforti arabe e normanne, casali e masserie punteggiano il tragitto che connette Prizzi, Cammarata e Sutera e che segna il passaggio nella provincia di Caltanissetta, nel cuore della Sicilia. Infine, potrete scorgere l’Etna, imponente gigante di fuoco.
  • Tappa imperdibile è la città natale di Leonardo Sciascia, in provincia di Agrigento. Il viaggio volge quasi verso il termine e, con lo zaino più carico di esperienze indimenticabili, non potrai non visitare il Santuario di Maria Santissima del Monte, in chiaro stile barocco, e l’ex convento di Santa Chiara, oggi sede del Municipio. L’odore di zolfo, dovuto alla presenza di numerose miniere, vi accompagnerà da qui ad Agrigento, l’ultima tappa di un viaggio che avresti voluto non finisse mai.
  • Non ha bisogno di presentazioni l’antica Girgenti, dal fascino mediterraneo senza tempo. Simbolo della città e sito archeologico più grande del mondo, non puoi assolutamente non fare tappa alla Valle dei Templi, dove potrai visitare le rovine di ben 12 templi, santuari e necropoli. Passeggiando nel centro storico, invece, potrai lasciarti affascinare dalla mescolanza tra influenza araba e tradizione cristiana.

Trekking in Sicilia: i consigli di Slow Active Tours

Slow Active Tours ti assicura il massimo supporto durante il tuo tour di trekking da Palermo ad Agrigento. Oltre a fornirti il pacchetto informativo, puoi richiedere le tracce GPS da consultare offline dal tuo smartphone con un’app facile e intuitiva. Ti garantiamo il trasporto bagagli e l’assistenza prima e durante il viaggio. Inoltre, ti aiuteremo a personalizzare il viaggio in base alle tue esigenze specifiche.

Ecco, intanto, qualche utile consiglio per affrontare al meglio il cammino:

  • Indossa scarpe o sandali da trekking che siano comodi e non usurati;
  • Vestiti a strati, prediligendo tessuti traspiranti e leggeri;
  • Porta con te una borraccia, che potrai riempire nelle varie tappe, evitando bottigliette di plastica difficili da smaltire;
  • Usa creme idratanti con protezione solare;
  • Porta con te una fotocamera e un taccuino per catturare i ricordi più belli;
  • Goditi il viaggio senza pensieri!

Slow Active Tours

Il tuo viaggio a sud

Nature, emotion & art

Scegli la tua vacanza attiva

Recensioni

Ultime dal Blog

Trekking in Liguria: le località da non perdere

Tra i tanti stili di vita e le mille opzioni che ci vengono offerti dalla modernità, una certezza...
09.11.2020

Contatti

Slow Active Tours

Via Corrado Alvaro, 17a

73100 - Lecce, LE - Italia

P.IVA 04615750751

Tel: +39 0832 1826868

info@slowactivetours.com