"Ogni volta che atterro all’aeroporto di Bubaneswar vengo automaticamente catapultata in un mondo parallelo: il caldo appiccicoso, i colori dei sari delle donne che si spingono per recuperare le loro valigie e riabbracciare amici e famiglia, il rumore dei clacson, la polvere, quel parlare frenetico, il forte odore di spezie…

finché anch’io, dopo avere recuperato i bagagli ingombranti raggiungo qualcuno della mia “famiglia”: di solito viene un autista accompagnato da qualcuno del nostro staff, pezzi di famiglia per me! L’anno scorso c’era la cuoca Rina, col suo sorriso smagliante, la bottiglia di Sprite sempre pronta, visto che sono convinti che mi piace tanto…ma alla fine in quel bicchiere di Sprite (che non è assolutamente la mia bevanda preferita!) io ritrovo energia, affetto, calore e ricomincio a parlare in inglese. 

3 ore e 30 minuti circa per arrivare a ritrovare il resto della famiglia a Berhampur. Per la strada il solito rumore di clacson, le mucche in mezzo alla strada, gente che cammina, paesaggi che mancavano agli occhi e quel caldo appiccicoso che so mi lascerà solo quando ritornerò in Italia.
Durante il tragitto si parla, ci si aggiorna: “how are you Mari didi?”. Didi significa sorella, il mio nome in India diventa automaticamente Mari didi o Mari aunty per i bambini. Sorella, zia, ebbene sì, qui a Berhampur c’è la mia famiglia indiana e ogni anno questo viaggio mi ricarica le batterie, mi fa ritrovare l’energia che durante l’anno va a calare con i vari impegni della vita quotidiana, tra il lavoro in ospedale ed il mondo fuori dal lavoro.

A Berhampur mi aspetta la clinica con la fila dei piccoli pazienti che vengono a farsi visitare sempre col sorriso perché sanno che alla fine ci saranno una caramella e un abbraccio.
A Berhampur mi aspettano la scuola elementare (150 bambini) e i 6 asili (30 bambini in ogni centro) da visitare, per portare materiale nuovo, per vedere cosa serve, per farmi seppellire dagli abbracci dei nostri bambini e questa è la vera medicina che cura!
Poi poco più in là mi aspettano i miei amici speciali: i bambini del nostro centro disabili, con loro è un sorriso dietro l’altro mentre proviamo a canticchiare qualcosa insieme o a fare qualche gioco.

I giorni passano così, pieni, colorati, profumati, caldi, caldissimi a volte, arrivo a sera che crollo in quel letto che mi preparano sempre con grande cura, tutto avvolto dalla zanzariera, perché qua le zanzare non scherzano...e neanche la malaria! Poi si arriva all’appuntamento domenicale con la nostra partita del cuore: in uno dei miei primi viaggi ho esportato in India la mia passione e la cultura del gioco del calcio e da quella volta lì, ogni anno porto palloni nuovi, divise nuove e si gioca tutti insieme ogni domenica.

Love The One è questo, è una grande famiglia, dove lavorare non pesa perché si lavora insieme con l’unico obiettivo di aiutare i più piccoli, i più poveri, i più bisognosi. La generosità di queste persone che collaborano e si aiutano fra di loro è disarmante e quello che ogni giorno mi offrono rimane sempre il dono più grande: dal mango sbucciato e tagliato apposta per me (perchè questo lo sanno che mi piace tanto!), all’invito a cena a casa di qualche famiglia, dove si mangia per terra, ma per me c’è sempre la stuoia nuova, il piatto appena comprato, il bicchiere di vetro e non di metallo come i loro, quei piccoli gesti che ti spiazzano! Dall’acqua in bottiglia (invece di quella del pozzo) quando si gronda di sudore, all’ennesima Sprite!!
Persone che hanno poco e ti donano il loro tutto, e spesso ti stringono per mano e chiudono gli occhi e allora capisci che stanno pregando per te.

Love The One è fare la differenza un bambino alla volta per contagiare tutti!"

Dr Mari, pediatra, presidente di Love The One Italy,
ONLUS che opera in Italia e in India per aiutare i bambini della città di Berhampur, nello stato di Orissa.

Parti per un viaggio solidale

Mari è una nostra cara amica e desideriamo fortemente contribuire a questo meraviglioso progetto. Per farlo abbiamo scelto lo splendido Cammino Materano e doneremo parte del ricavato a Love The One Italy, per cui chi decide di partire con noi darà un preziosissimo aiuto alla causa!
Abbiamo pensato a varie formule per percorrere l'antica Via Peuceta:

Contattateci per qualsiasi informazione direttamente dal nostro sito o inviando un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

         

 

 

 

Slow Active Tours

Il tuo viaggio a sud

Nature, emotion & art

Scegli la tua vacanza attiva

Recensioni

Ultime dal Blog

In viaggio per aiutare: Love The One Italy

"Ogni volta che atterro all’aeroporto di Bubaneswar vengo automaticamente catapultata in un mondo...
06.04.2021

Contatti

Slow Active Tours

Via Corrado Alvaro, 17a

73100 - Lecce, LE - Italia

P.IVA 04615750751

Tel: +39 0832 1826868

info@slowactivetours.com