Tour privato Bicicletta

Avventura in bici nei Balcani

BalcaniDifficoltà percorso:
Impegnativo
Tour privato · BiciclettaDurata: 7 giorniCodice: bg020

Cosa ti aspetta?

Vi proponiamo una fantastica avventura tra i Balcani: un insolito e stravagante viaggio in bicicletta tra Albania, Montenegro e Croazia!
Riprende parte del percorso del Balkan Express, l’esotico treno che, partendo da Vienna, raggiungeva Istanbul. Attraversava questa porzione d’Europa che è stata protagonista nel corso degli ultimi anni di una notevole rivalutazione, frutto di una presa di coscienza del proprio territorio sempre più forte e consapevole. 

Un viaggio tutto da pedalare lungo la penisola balcanica, nel cuore dell’Europa orientale, tra Mar Adriatico e Mar di Marmara, ai confini con l’Egeo, la culla della civiltà greca. Attraverseremo paesaggi mozzafiato, ricchi di natura incontaminata e ammireremo vivaci città e scrigni ancora poco conosciuti, che ci delizieranno per il loro fascino mediorientale.


Prenota il tuo TOUR PRIVATO:
scegli la tua data di partenza e viaggia con il tuo gruppo insieme ad un nostro esperto accompagnatore locale.

 

  • Scoprite la "vera" Albania, quella del Nord

  • Viste mozzafiato sulle Bocche di Cattaro

  • Natura incantata e parchi nazionali

  • Castelli e fortezze: luoghi di storia e leggende

  • Una gastronomia da acquolina in bocca!

Itinerario

Giorno1

Incontro a Bari - Traghetto per Bar

Il nostro viaggio parte da Bari, in Puglia, terra di confine con il mare e l’oriente. Qui ci incontreremo per l'assegnazione delle bici e conosceremo i nostri compagni di viaggio.
Saliremo sul traghetto che ci porterà a Bar, in Montenegro, con arrivo previsto alle prime ore del mattino.

Giorno2

Bar – Scutari in bici

50km

Tra i suoni e gli odori di questa terra, dedicheremo la mattinata alla visita di “Stari Bar” (la città vecchia), detta la "Pompei del Montenegro”, come testimoniano la presenza di importanti siti archeologici dell’VII secolo a.C.
Tappa obbligata è il vecchio Olivo di Mirovica che con i suoi duemila anni è uno degli alberi di olivo più antichi al mondo: talmente importante nella cultura locale che si narra che le famiglie in lotta stipulassero la pace sotto le sue abbondanti fronde.
Lungo suggestive vie a ridosso del mare, raggiungeremo la radiosa Sutomore, dove saremo abbagliati dalla bellezza della chiesa di San Tekla e i suoi due altari, uno per la celebrazione dei riti ortodossi e uno per i riti cattolici. L’antico borgo marinaro, un tempo sotto l’egemonia della potente Venezia di cui conserva il monastero benedettino di Santa Maria di Rataca, oggi è un effervescente centro turistico che mostra i chiari segni di un passato al confine fra il mondo cristiano della Repubblica Veneziana e la forte influenza ottomana.
Lasciate alle spalle le lunghe distese di sabbia delle spiagge montenegrine, arriveremo a Scutari, città “culla” della cultura albanese e definita la “Firenze dei Balcani" per il suo fascino rinascimentale. Il Congresso di Lushnjë del gennaio 1920 cambiò le sorti di questa città affondandola nell’oblio nello stesso momento in cui scelse Tirana come nuova capitale: la ricchezza non ostentata del suo centro storico non ha però smesso di farsi ammirare. Il castello di Rozafa si erge dominando la collina più a sud dell’abitato, dando l’impressione di continuare a farlo, rapendo in questo modo gli occhi e la mente di chi si ferma ad osservare e fantasticare attorno alla leggenda che conserva al suo interno.

Giorno3

Scutari – Virpazar in bici

65km

Dopo un’abbondante colazione tra il fascino antico e prestigioso della vecchia capitale albanese, ci spetta una pedalata impegnativa.
Costeggiando l’area protetta del Fiume Bruna arriveremo a Virpazar, un piccolo villaggio di pescatori popolare in antichità perché vi avvenivano gli scambi commerciali tra la capitale del Montenegro Podgorica e Scutari. “Pazar” significa appunto "mercato", e qui potremmo gustare pesce fresco e dell’ottimo vino Vranac. Il villaggio infatti è la capitale della zona più fertile del Montenegro: Crmnica, una regione storica, ben nota per il vitigno autoctono, appunto il Vranac.
Anche qui a dominare la città un forte: il bellissimo e ben conservato castello di Besac, costruito dai Turchi nel XV secolo.

Giorno4

Virpazar – Cettigne in bici

55km

La tappa di oggi sarà panoramica e piuttosto faticosa. Attraverso una natura prevalentemente incontaminata, che ci regalerà meritate pause all’ombra dopo le salite e i panorami esclusivi, raggiungeremo Cettigne, antica capitale che sembra piuttosto un villaggio un po’ cresciuto. Molti dei grandiosi edifici, un tempo frequentati da principi e diplomatici, sono stati trasformati in museo o scuole di musica e arte…insomma una bella tappa del nostro viaggio balcanico su due ruote!
Da queste parti si trova anche la grotta di Lipa, la più importante del Montenegro, con 2,5 km di passaggi, corridoi e gallerie, che suscitarono l’attenzione dei più famosi esploratori e scienziati del XIX secolo.

Giorno5

Cettigne – Perasto in bici

50km

Con la tappa di oggi entreremo nel Parco Nazionale del Lovcen e, con non poca fatica, saliremo in bici i 1750mt del Monte Lovcen, la terrazza naturale sul Montenegro. Qui visiteremo il Mausoleo di Petar Petrovic Njegos, famoso poeta e filosofo nonché più grande letterato del Montenegro.
Ci butteremo in una discesa inebriante fino alle bocche di Cattaro al livello del mare, spesso indicate come uno dei fiordi più meridionali d’Europa. Questi luoghi caratterizzati da profondi bacini riparati dal mare aperto, furono cari al poeta-soldato simbolo dell’ermetismo italiano, Giuseppe Ungaretti, che vi fa riferimento anche in una delle sue ultime composizioni scrivendo de “le bocche di Cattaro” del 1969. Da qui raggiungeremo la suggestiva Perasto, una cittadina arroccata tra le insenature della costa montenegrina.
Dai libri di storia emerge forte il legame con il nostro Paese: grazie all’aiuto dato alle flotte della Repubblica di Venezia nel 1368, la città si guadagnò l’importante titolo di "fedelissima gonfaloniera", conquistandosi l’onore e il dovere di custodire il gonfalone di guerra della flotta veneziana. Una devozione alla Serenissima che continuò dopo la caduta di quest’ultima nel 1797, quando i cittadini di Perasto manifestarono la loro vicinanza alla Repubblica dichiarandosi veneziani.

Giorno6

Perasto – Dubrovnik in bici

75km

Oggi una tappa defaticante con suggestivi saliscendi lungo la costa.
Pedaleremo fino alla bellissima città croata di Dubrovnik, "Ragusa" in italiano, rinata dopo la Guerra d’Indipendenza combattuta nei primi anni ’90. Qui il bianco della pietra e i colori tenui dei tetti creano un contrasto suggestivo con l’immenso blu del mare. Sulle sue imponenti mura un piacevole percorso a piedi fa sbirciare dall’alto la città vecchia e le sue splendide chiese, palazzi, piazze e vie.

Giorno7

Mare, relax e saluti

Giornata dedicata al mare. Dubrovnik ha spiagge per tutti i gusti: sabbiose, di ciottoli, rocciose, tutte bagnate da acque trasparenti e cristalline. In sella alle nostre fedeli compagne di viaggio potremo raggiungere il Parco Velika e Mala Petka e regalarci una giornata di mare e relax prima dell’imbarco che avverrà in serata.

 

Variazioni del programma
A causa delle condizioni meteorologiche, di motivi organizzativi, di disposizioni emanate dalle autorità locali, l'itinerario potrebbe subire alcune modifiche prima e/o durante la vacanza.

Il viaggio include

Incluso

  • 5 pernottamenti con colazione
  • Guida/accompagnatore AIGAE per tutta la durata del viaggio
  • Assicurazione medico-bagaglio

Non incluso

  • Viaggio a/r
  • Noleggio bici
  • Trasferimenti da/per luogo partenza
  • Pranzi e cene
  • Ingressi e mance
  • Quanto non indicato in “Incluso”

Supplementi

Noleggio E-bike + 2 borse laterali + casco
Standard200 € /p

Informazioni Pratiche

Caratteristiche tecniche

Questo tour in bici nei Balcani percorre un suggestivo itinerario che prevede tappe su strade secondarie, asfaltate e non, tra le meraviglie di Albania, Montenegro e Croazia.
Sono previsti importanti dislivelli in almeno 3 dei giorni di pedalata per cui si richiede un buon allenamento. La lunghezza delle tappe varia dai 50 ai 75 chilometri giornalieri, con possibilità di soste visite e rinfreschi.

Sistemazione e pasti
  • 1 notte a Scutari
  • 1 notte a Virpazar
  • 1 notte a Cettigne
  • 1 notte a Perasto
  • 1 notte a Dubrovnik

5 colazioni incluse. Nessun altro pasto è compreso nella quota.
Gli alloggi che scegliamo sono sempre a pochi passi dalle principali attrazioni, negozi o ristoranti.

Tour Privato

Vacanza studiata per piccoli gruppi precostituiti di amici, famiglie e colleghi. Garantita la presenza di un esperto accompagnatore locale durante le escursioni in programma.
 Partenze ogni giorno su richiesta.
Scegliete la data di partenza, con chi partire e chiedeteci un preventivo personalizzato!

Quota a persona

La quota varia a seconda dei servizi richiesti e del numero di persone.

Assistenza

Durante le giornate in programma sarà con voi un esperto accompagnatore, conoscitore dell’itinerario, coordinatore del gruppo ed amante del viaggio, della natura e del territorio visitato. Sarà sempre al vostro fianco, diventando un vostro compagno di viaggio e cercando di soddisfare le esigenze del gruppo, stando comunque attento alle singole necessità. Sarà il vostro mediatore, facilitando e favorendo una vacanza autentica, rilassante e divertente.

Materiale informativo

Alcuni giorni prima della partenza riceverete tramite email la documentazione contenente le ultime informazioni relative alla vostra vacanza.

Arrivo e Rientro

Come arrivare a Bari
Raggiungere Bari è molto semplice. Essendo un capoluogo di provincia è innestato in tutti i migliori circuiti e vie di comunicazione, sia rivolte verso il Nord Italia che verso il Sud.

IN TRENO. Trenitalia collega le maggiori città italiane con Bari. Per conoscere soppressioni o aggiunte di fermate, cancellazioni, ritardi, deviazioni di percorso e molte altre informazioni utili per chi viaggia in treno con Trenitalia, consultare Viaggiatreno.

IN AEREO. L’aeroporto Bari-Palese serve le maggiori città italiane e straniere attraverso varie compagnie di linea e low cost. È ben collegato, con i suoi numerosi voli, al centro città con la metropolitana e il treno circa ogni 20 minuti. Più info sul sito di Aeroporti di Puglia.

IN AUTOBUS. Bari è raggiungibile anche con l’autobus. Ecco di seguito le maggiori compagnie che operano il servizio: Marinobus, Baltour & Flixbus, Busmiccolis, Buscenter.

IN AUTO. Le autostrade principali da considerare sono la A14 Bologna-Taranto e la A16 Napoli-Canosa. maps.google.com può essere d’aiuto.

Se preferisci viaggiare in totale comodità, puoi prenotare un transfer privato nei giorni di arrivo e partenza.

Richiedi preventivo

Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Valore non valido
Valore non valido
Accettare la privacy
Validare il codice recaptcha

Recensioni

Ultime dal Blog

Visitare Agrigento: la guida completa

Agrigento è sicuramente una delle città più conosciute e visitate della Sicilia. Per gli amanti...
19.04.2024

Contatti

Slow Active Tours

Via Corrado Alvaro, 17a

73100 - Lecce, LE - Italia

P.IVA IT05328000756

Tel: +39 0832 1826868

info@slowactivetours.com