Il vostro sogno è quello di costeggiare il mare Adriatrico in bici? Da oggi è possibile grazie a un nuovo itinerario cicloturistico lungo 1300 km.

 

Ciclovia - Friuli Venezia Giulia e Veneto

Un percorso in bicicletta che attraversa sette regioni italiane con partenza da Trieste e arrivo a Santa Maria di Leuca. La ciclovia adriatica è un percorso cicloturistico, il BI16, progettato dalla FIAB.

In oltre mille chilometri di itinerario cicloturistico si attraversano molteplici paesaggi. Alla partenza le colline friulane che da Trieste scendono fino a Monfalcone.

Per circa 120 km si costeggiano in bicicletta l’Isonzo, il Piave, il Tagliamento e i loro affluenti, fino ad arrivare a Mestre.  Dopo circa 200 km dalla partenza si raggiunge  Chioggia, ammirando l’Adige e il Po.

Emilia Romagna – Marche – Abruzzo - Molise

Da qui il passaggio in Emilia Romagna, con una breve deviazione si può raggiungere e visitare Ravenna, per poi tornare sulla costa e percorrere fino alle Marche dei tratti in pista ciclabile.

Il tratto nelle Marche della ciclovia adriatica è comodamente servito da tratti di pista ciclabile che evitano il passaggio sulla statale SS16.

Stessa condizione per il tratto in Abruzzo, la pista ciclabile costeggia il mare, si attraversano campeggi e lidi balneari dove effettuare delle soste.

Si pedala poi verso Sud, direzione Molise, una sosta culturale a Termoli è quasi d’obbligo per visitare il borgo.

Puglia

L’ultimo tratto della ciclovia adriatica, 400 km, è interamente in Puglia. Dal Gargano si pedala verso il Lago di Lesina, per poi tornare verso la costa.

In questa zona è interessante visitare il borgo arroccato di Monte Sant’Angelo. Usciti dal Gargano si pedala in pianura su strade di campagna, tra ulivi e muretti a secco.

La Puglia in bicicletta regala paesaggi solitari e silenziosi. Pedalare tra i borghi della Valle d’Itria sarà un’esperienza ricca di emozioni. I trulli di Alberobello, il borgo di Martina Franca, la città bianca di Ostuni, ogni scorcio varrà il viaggio.

Il tour del tacco d’Italia in bicicletta prosegue poi lungo la costa adriatica, dove il mare azzurro sarà un costante compagno di viaggio.

Fatta una piccola deviazione per visitare Lecce, la Firenze del Sud, si prosegue in bici lungo la litoranea adriatica del Salento fino alla punta estrema di Santa Maria di Leuca, passando per Otranto, Porto Badisco, Castro.

Dalla vostra bici, sulla strada costiera, potrete ammirare il Faro della Palascia o Capo d’Otranto, punto in cui Mar Adriatico e Mar Ionio si fondono.
Al vostro arrivo, dopo 1300 km percorsi, il Finibus Terrae, il faro di Santa Maria di Leuca.

Slow Active Tours

Il tuo viaggio a sud

Nature, emotion & art

Scegli la tua vacanza attiva

Recensioni

Ultime dal Blog

Specialità enogastronomiche Siciliane: le prelibatezze da non perdere

La Sicilia è l’isola più grande nel Mediterraneo e la regione...
01.04.2020

Contatti

Slow Active Tours

Via Corrado Alvaro, 17a

73100 - Lecce, LE - Italia

P.IVA 04615750751

Tel: +39 0832 1826868

info@slowactivetours.com