Tour privato Snorkeling

Snorkeling in Salento

Salento - PugliaDifficoltà percorso:
Facile
Tour privato · SnorkelingDurata: 7 giorniCodice: sg001

Cosa ti aspetta?

Se immaginate una vacanza immersi in un mondo azzurro e cristallino, ecco la proposta che fa per voi!
Una settimana all’insegna di immersioni snorkeling nelle acque più belle del Salento e passeggiate sulla terraferma per conoscere tradizioni, cultura e arte in mezzo a serre salentine, ulivi e muretti a secco.
Porto Selvaggio con le sue torri costiere, i ricci di Porto Badisco, le colonne romane di Porto Cesareo: piccole perle tutte da scoprire insieme ad una guida esperta e coinvolgente.

  • Il Centro storico di Lecce

  • Splendidi tratti di costa Adriatica e Jonica

  • La scogliera di Roca Vecchia e la piscina naturale della Poesia

  • Il sito Archeologico Subacqueo di Porto Cesareo

  • Notti in Masseria e Palazzi Storici

  • La Baia di Porto Badisco

Itinerario

Giorno1

Benvenuti a Lecce

Dopo la sistemazione in hotel, incontro di benvenuto con l'accompagnatore per una breve descrizione del programma settimanale.
A seguire prima passeggiata per la città.

Giorno2

Roca Vecchia e la Grotta della Poesia

Partenza con transfer privato per raggiungere Roca Vecchia, una delle aree archeologiche più importanti del litorale adriatico salentino.
La prima escursione snorkeling della settimana sarà nella Grotta della Poesia, una sorta di piscina naturale collegata al mare aperto da una grotta di un blu intenso che lascerà senza fiato. Nuotando attraverso questa grotta arriveremo proprio sotto una scogliera verticale. Seguendo la costa potremo incontrare pomodori di mare, littorine, patelle e se, saremo fortunati, anche qualche anemone! Non mancheranno sicuramente pesci di ogni genere dato che questa è una meta ambita dai pescatori amatoriali locali. Dopo l'uscita in mare e una meritata pausa ristoratrice, ci dirigeremo verso Uggiano la Chiesa, un piccolo paesino dell'entroterra otrantino. Prima di cena, possibilità di prendere parte ad un divertente corso di cucina in masseria, scoprendo qualche ricetta salentina. Pernottamento in masseria a Uggiano la Chiesa.

Giorno3

Porto Badisco

Dopo colazione faremo una breve passeggiata tonificante per arrivare alla mitica Porto Badisco.
Si tratta di una meta ambita da pescatori, subacquei e bagnanti, perchè proprio dirimpetto alla località turistica si apre un'insenatura ideale per chi vuole avventurarsi tra i gioielli del mare. In quest'angolo di rocce e sabbia, spesso capita di vedere piccoli pesci che si riparano dalle correnti. La sabbia bianca degrada a piccoli scaloni verso il largo per lasciare lo spazio a una scogliera ricca di numerose forme marine. Guardando sul fondo potremo scorgere numerose triglie e alghe dalle forme più stravaganti, come la stranissima monetina di mare. Terminata l'escursione, troveremo ristoro nei localini della baia, dove potremo assaggiare dei prelibati ricci di mare appena pescati. Nel pomeriggio ci sposteremo verso Otranto, dove pernotteremo, per scoprire le bellezze di questa città, crocevia tra occidente e oriente.

Giorno4

Il Mulino d'Acqua

La meta di oggi sarà un'insenatura poco più a nord di Otranto.
Raggiungere il mare sembrerà impossibile dall'alta scogliera, ma trovata la via giusta e giunti alla meta, non si vorrà più tornare indietro. Piccole cascate e una vegetazione verde brillante si protendono ai lati della scogliera mentre all'interno della cala ci sono strutture che subito ci rimandano con il pensierio al nome del luogo. Mettendo la testa tra i riflessi celesti dell'acqua scopriremo fitti batuffoli di alghe di tutti i colori e forme. Evento eccezionale ma non raro, potrebbe essere l'incontro, tra gli scogli del fondale, con la fantastica lumaca di mare. In seguito, terminata l'escursione, ci trasferiremo sul versante occidentale del Salento. Lungo il tragitto ci fermeremo per visitare il cuore orientale del Salento: la Grecìa Salentina. Nel tardo pomeriggio, sistemazione in masseria nei pressi di Nardò per il pernottamento.

Giorno5

Porto Selvaggio

In una vacanza nel Salento non può assolutamente mancare una visita a Porto Selvaggio.
Seguendo il sentiero nella bellissima pineta, arriveremo di fronte a una piccola spiaggetta bianca da cui si apre la fantastica insenatura di Porto Selvaggio caratterizzata da un mare cristallino permeato da flussi di acqua dolce provenienti dal sottosuolo. Il resto della costa è caratterizzato da una scogliera disseminata di pozze, grotticelle, insenature e un'enorme varietà di organismi marini. Immergendoci potremo incontrare una varietà incredibile di pesciolini come le castagnole e, in mezzo alla grande varietà di alghe, ritrovare i bellissimi echinodermi, dai ricci di vario genere alle affascinanti stelle marine. Dopo una così interessante avventura marina, ci trasferiremo a Nardò per visitare la cittadina e le sue cantine, visto che l'entroterra è conosciuto soprattutto per l'ottima produzione vitivinicola. Pernottamento in masseria nei pressi di Nardò.

Giorno6

Porto Cesareo

L’ultima escursione della settimana ci porterà a immergerci nelle acque cristalline di Porto Cesareo.
L'Area Marina Protetta di Porto Cesareo, istituita dal 1997, ci offrirà numerosi itinerari con habitat ben conservati grazie proprio alla protezione data dalla sua presenza decennale. Il più affascinante tra questi sarà quello delle Colonne Romane. Dopo una breve nuotata di 80m si potranno ammirare a soli 4 metri e mezzo di profondità 5 colonne monolitiche del II secolo d.C. Ci troveremo in un sito archeologico sommersoche ricade nella Zona C dell’Area Marina Protetta. Del relitto in legno che le trasportava ormai non rimane nulla se non queste colonne adagiate sul fondo sabbioso. Questo percorso unirà l’attrattività degli ambienti sommersi all’interesse storico, aggiungendo anche l'estrema accessibilità e semplicità dell'itinerario. Sarà l'occasione per conoscere gli animali che popolano i fondali sabbiosi come i cerianti, le anemoni di sabbia e tanti altri. Nel pomeriggio, dopo questa immersione nella storia, ne faremo un'altra, ma sulla terraferma, a Lecce, dove pernotteremo. Per chi vuole, ci sarà la possibilità di fare una visita guidata della città; altrimenti pomeriggio libero per vivere appieno l'atmosfera salentina.

Giorno7

Arrivederci!

Dopo colazione, fine dei servizi.
Potrete dedicare la vostra giornata a Lecce per un'ultima "nuotata barocca" per le vie del centro.

Periodo e prezzi

01/04/2019 => 30/10/2019

Informazioni Pratiche

Caratteristiche tecniche

Facile. Tutti possono partecipare alle escursioni.
Saranno disponibili per i clienti kit di attrezzatura snorkeling composti da pinne, maschera e boccaglio. E’ consigliato anche l’utilizzo di una muta shorty o di magliette termiche per godersi il piacere del mare nel confort più completo. Può partecipare anche chi non sa nuotare richiedendoci preventivamente l'apposito giubbotto salvagente.

Sistemazione e pasti

2 notti a Lecce
1 notte a Uggiano la Chiesa
1 notte ad Otranto
2 notti a Nardò

A seconda delle vostre esigenze, proponiamo il pernottamento in strutture di diversa tipologia, prediligendo sempre quelle più autentiche e a conduzione familiare, quanto più vicine ai centri storici, facendo particolare attenzione alla pulizia delle camere, alla cortesia del personale e alle colazioni.
Per questo tour potrete sempre richiederci il pernottamento in: bed and breakfast o hotel 3/4/5 stelle e masserie. A vostra richiesta possiamo includere i pranzi e le cene. Suggeriamo pranzi pic-nic, per meglio vivere ed immergersi nel contesto naturalistico; proponiamo cene dai sapori locali, in ambienti tipici ed autentici.

 

Assistenza

Sarete accompagnati per tutta la durata del viaggio da un nostro esperto accompagnatore, conoscitore dell’itinerario, coordinatore del gruppo ed amante del viaggio, della natura e del territorio visitato. Sarà sempre al vostro fianco, diventando un vostro compagno e cercando di soddisfare le esigenze del gruppo, stando comunque attento alle singole richieste. Sarà il vostro mediatore, facilitando e favorendo una vacanza autentica, rilassante e divertente.

Come arrivare

Lecce è facilmente raggiungibile con auto, treno, autobus o aereo.

AUTO. Le autostrade principali da considerare sono la A14 Bologna-Taranto e la A16 Napoli-Canosa. Consigliamo di lasciare l’autostrada all’altezza di Bari per proseguire lungo la superstrada fino a Brindisi e poi continuare sulla SS613 fino a Lecce.

TRENO. Trenitalia collega le maggiori città italiane con il capoluogo salentino. Per consultare gli orari visita il sito trenitalia. Per conoscere soppressioni o aggiunte di fermate, cancellazioni, ritardi, deviazioni di percorso e molte altre informazioni utili per chi viaggia in treno con Trenitalia, consultare viaggiatreno.

AEREO. I due aereoporti di riferimento sono quelli di Bari e Brindisi con voli in partenza dalle più importanti città italiane e straniere.
L’aereoporto del Salento di Brindisi dista circa 40 km da Lecce ed è ben collegato alla città con un servizio di bus navette o transfer privati. L’aereoporto di Bari-Palese dista invece circa 160 km da Lecce. Da Bari e Brindisi è possibile raggiungere Lecce con il treno o con un servizio taxi.

AUTOBUS. Lecce è raggiungibile anche con l’autobus. Ecco di seguito le maggiori compagnie che operano il servizio e dove è possibile chiedere informazioni per orari e costi.
http://www.marinobus.it/, http://www.baltour.it/
Partenze e Arrivi da Campania, Basilicata, Puglia
http://www.mymiccolis.com/
Partenze e Arrivi da Sicilia, Puglia
http://www. buscenter.it/

Richiedi preventivo

Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Compilare correttamente questo campo
Valore non valido
Valore non valido
Accettare la privacy
Validare il codice recaptcha