• Spiaggia di Porto Cesareo nel Salento, Puglia

Salento da pedalare

           

La bici è la perfetta compagnia per conoscere la parte più meridionale della bellissima Puglia, il Salento.

Dalla scoperta nei primi giorni della bellissima città di Lecce, detta la “Firenze del Sud”, e dei suoi dintorni, pedalerete tra arte, cultura, cibi tradizionali e saporiti, aperte campagne, coste mozzafiato e una natura sorprendente, l’unica in grado di sopravvivere in questa terra soleggiata e spesso ventosa.

  • Tutte le coste del Salento
  • Tracce di antichi pellegrinaggi
  • I luoghi dei mestieri di una volta
  • Storie locali e leggende
  • Castelli, abbazie e vecchie torri
  • Un mare da vivere

Per te e la tua famiglia, i tuoi colleghi e i tuoi amici proponiamo questo tour anche con accompagnatore locale.
Sarà il coordinatore del tuo gruppo, facilitando e favorendo una vacanza rilassante, divertente e sempre autentica.

Richiedi preventivo

Rendi unico questo viaggio ritagliando un itinerario su misura per te.
Personalizzare questo tour renderà la tua vacanza ancora più originale e sorprendente.

Richiedi preventivo

Giorno 1
Lecce

Benvenuti nella capitale della penisola salentina, l’elegante Lecce.
La città fu fondata circa 2000 anni fa e nel XV secolo era diventata una delle più importanti del sud Italia. Durante questo periodo Lecce fu decorata con importanti monumenti barocchi e sotto la minaccia di un’invasione ottomana, Carlo V, imperatore del Sacro Romano Impero, ricostruì le difese della città insieme ad un nuovo castello. Un anfiteatro romano ben conservato e un teatro greco più piccolo, gli importanti edifici, le tante chiese e i negozi di artigianato trasformeranno le vostre occhiate curiose in continue e belle scoperte.

Giorno 2
C’era una volta ed ancora oggi (45km circa)

Una giornata nelle campagne tra Lecce e la costa più vicina, dove i locali vanno a godersi il mare anche se il tempo a disposizione è poco.
Frigole non è probabilmente la più famosa località marina della zona, ma l’area intorno merita di essere conosciuta per i suoi tesori nascosti. Campi coltivati e impianti di energia rinnovabile coesistono con vecchi e nuovi uliveti, antiche rovine e aree protette facenti parte del Parco Naturale Regionale “Boschi e Paludi di Rauccio”.
Tornerete indietro nel tempo attraverso la visita di Santa Maria in Cerrate, un insediamento medievale in cui i monaci vivevano, lavoravano e pregavano. È sulla rotta della vecchia Via Francigena meridionale.
Potrete fare una sosta gustosa in un sorprendente panificio situato in un’antica Masseria, grande centro agricolo durante la seconda guerra mondiale, dove acquistare specialità calde e prodotti freschi della fattoria.

Giorno 3
Verso il mare: Lecce – Gallipoli (50km circa)

Lascerete la città per andare verso il mare e la costa ionica.
Prima però dovrete oltrepassare vigneti, uliveti, coltivazioni e piccoli villaggi. Copertino ha un piccolo centro storico e un castello angioino ben conservato: tappa veloce per un caffè in ghiaccio e latte di mandorla nel tipico stile leccese! Da qui attraverserete Nardò, che merita uno sguardo sulla sua magnifica piazza barocca, Piazza Salandra, magari degustando un buon bicchiere di vino di produzione locale in uno dei numerosi bar. Raggiungerete il mare ai margini della Riserva di Porto Selvaggio, un vero polmone verde difeso e voluto dalla popolazione.
Questa costa è famosa per i suoi tramonti: arrivati a Gallipoli, cercate la piccola baia della Purità per vedere il sole sparire nel mare.

Giorno 4
La costa ionica: Gallipoli – Leuca (50km circa)

La “Città Bella” di Gallipoli è stata il più importante centro per il commercio di olio d’oliva del Mediterraneo in passato: il frantoio sotterraneo di Palazzo Ganafei vi racconterà questo pezzo di storia.
Da Gallipoli pedalerete lungo la strada parallela al litorale passando per Torre San Giovanni, un piccolo porto tra basse scogliere vulcaniche e sabbia bianca e fine. Continuate dritto fino a Punta Ristola, l’estremo lembo della penisola salentina, un piccolo capo roccioso, luogo di leggende e numerosi reperti risalenti al Neolitico. Da qui una splendida vista sul porto di Leuca e, ancora oltre, su Punta Melisso.
Ora sarebbe perfetta una gita in barca alla scoperta delle numerose grotte marine

Giorno 5
Su fino al mare Adriatico: Leuca – Otranto (55km circa)

Giunti al Santuario di Santa Maria di Leuca, il bianco e il blu sono i colori predominanti: si respira calma e spiritualità e ci si può perdere nell’orizzonte infinito, ricco delle sfumature di azzurro tra cielo e mare. Preparatevi a rimanere sorpresi molte volte oggi lungo il percorso. Una meravigliosa strada panoramica a picco sul mare vi porterà fino alla destinazione odierna, la bellissima Otranto; ma prima di giungervi, baie e grotte nascoste, strapiombi e canyon mozzafiato, incantevoli borghi ricchi di storia vi daranno tante occasioni di fare una pausa per un bel WOW!
Tra sali e scendi raggiungerete quella che sarà la vostra “casa” per i prossimi due giorni.

Giorno 6
Storie e tradizioni dell’entroterra (30km circa)

Una giornata nei dintorni di Otranto, una piccola città ma importante sin dal passato per essere, grazie alla sua posizione, un punto di connessione per scambi commerciali, culturali, migrazioni ed invasioni tra il mondo occidentale e quello orientale. Esplorerete luoghi magici come il Parco Megalitico vicino al paese di Giurdignano, che conserva un’atmosfera evocativa di rituali e leggende, miti e culti pagani legati alle popolazioni che nel corso dei millenni hanno abitato e attraversato queste terre. Poi una fattoria in mezzo alla natura, che promuove attività sociali che vanno dall’agricoltura biodinamica alla produzione artigianale di tessuti rari.
Prima di tornare a Otranto, potrete decidere di visitare il giardino botanico La Cutura, nato dall’amore di un uomo per i viaggi e … le piante grasse!

Giorno 7
Arrivederci mare! Otranto – Lecce (55km circa)

Un ultimo saluto a Otranto, al suo Castello e alla sua imponente Cattedrale: un incredibile, ma soprattutto gratuito, museo. Al suo interno è infatti possibile vedere il Mosaico pavimentato più grande e complesso dell’Italia meridionale, realizzato intorno al 1160 dal monaco Pantaleone, ed oggi considerato una vera enciclopedia iconografica sul tempo e sulla cultura del Medioevo. L’itinerario vi porterà a scorgere i due laghi Alimini prima di pedalare lungo la costa. Fermatevi ad ammirare le meraviglie della baia di Sant’Andrea e della Grotta della Poesia vicino al sito archeologico di Roca Vecchia, magari provando l’emozione di un bel salto nel blu.
Una rigenerante pedalata nel verde del Parco Naturale del WWF “Le Cesine”, insieme alla scoperta di Acaya, cittadina fortificata dove il tempo sembra essersi fermato, renderà graduale il ritorno alla civiltà moderna e all’incantevole Lecce.

Giorno 8
Lecce

Ultima mattina … tempo di fare shopping!
Oggetti in cartapesta, terracotta e pietra leccese, tessuti ricamati … tra i tanti negozi di artigianato e di prodotti locali, probabilmente avrete bisogno di un’altra valigia da riempire !!!

bicicletta     individuale   livello-uno-viaggi-slow-active-tours

Quota a persona (in camera doppia condivisa)
€ 640,00 Standard
€ 860,00 Superior

La quota comprende
7 pernottamenti con prima colazione
Trasporto bagagli
Roadbook del tour e materiale informativo
Assistenza 24/24
Assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende
Viaggio a/r
Pasti e bevande
Ingressi e mance
Noleggio bici
Tassa di soggiorno (circa € 14,00)
Quanto non indicato ne “La quota comprende”

Supplementi a persona (Standard/Superior)
€ 185,00/320,00 camera singola
€ 150,00 viaggiatore singolo
€ 70,00 noleggio trekking bike (borsa laterale e casco inclusi)
€ 125,00 noleggio all road bike (borsa laterale e casco inclusi)
€ 45,00 transfer Brindisi aeroporto-Lecce (min. 2 persone)
€ 90,00 transfer Bari aeroporto-Lecce (min. 2 persone)

Notti extra in camera doppia/singola con colazione (per persona)

€ 70,00/95,00    a Lecce (Standard)
€ 90,00/120,00 a Lecce (Superior)

Periodo
Partenze ogni giorno dal 24.03 al 28.07 e dal 03.09 al 03.11.2018

Durata
8 giorni / 7  notti / 6 giorni in bicicletta

CARATTERISTICHE TECNICHE

Prevalentemente pianeggiante con tratti ondulati.
Questo tour è alla portata di chiunque abbia un minimo di abitudine alla bicicletta.
Il chilometraggio giornaliero varia dai 30 ai 55 chilometri giornalieri, con possibilità di soste per visite e rinfreschi. La bici sarà un modo per smaltire il buon cibo e godersi i numerosi paesaggi che questa terra offre. Non mancheranno i momenti strettamente culturali e la possibilità di un bagno rigenerante nel limpido mare pugliese.

SISTEMAZIONE E PASTI

2+1 notti a Lecce
1 notte a Gallipoli
1 notte a Leuca
2 notti a Otranto

Il tour Standard prevede pernottamenti in ottimi B&B ed hotel 3* selezionati.
Il tour Superior prevede pernottamenti in eleganti hotel 4*.

Tutte le stanze hanno il bagno in camera.

7 colazioni incluse. Nessun altro pasto è compreso nella quota.

ASSISTENZA

E’ previsto un incontro di benvenuto la mattina del secondo giorno, dopo colazione.
Ci occuperemo personalmente del trasporto dei vostri bagagli e, in caso di necessità, potrete chiamare il nostro numero di emergenza, attivo 24 ore su 24. In qualsiasi momento il nostro staff sarà a disposizione per rendere la vostra vacanza serena e tranquilla.

COME ARRIVARE

Lecce è facilmente raggiungibile in macchina, in treno, in autobus e anche in aereo.

AUTO. Le autostrade principali da considerare sono la A14 Bologna-Taranto e la A16 Napoli-Canosa. Consigliamo di lasciare l’autostrada all’altezza di Bari per proseguire lungo la superstrada fino a Brindisi e poi continuare sulla SS613 fino a Lecce. Tuttocittà.it può essere d’aiuto.

TRENO. Trenitalia collega le maggiori città italiane con il capoluogo salentino. Per consultare gli orari visita il sito www.trenitalia.it. Per conoscere soppressioni o aggiunte di fermate, cancellazioni, ritardi, deviazioni di percorso e molte altre informazioni utili per chi viaggia in treno con Trenitalia, consultare www.viaggiatreno.it.

AEREO. I due aeroporti di riferimento sono quelli di Bari e Brindisi con voli in partenza dalle più importanti città italiane e straniere.
L’aeroporto del Salento di Brindisi dista circa 40 km da Lecce ed è ben collegato alla città con un servizio di bus navette o transfer privati. L’aeroporto di Bari-Palese dista invece circa 160 km da Lecce. Da Bari e Brindisi è possibile raggiungere Lecce con il treno o con un servizio taxi.

AUTOBUS. Lecce è raggiungibile anche con l’autobus. Ecco di seguito le maggiori compagnie che operano il servizio e dove è possibile chiedere informazioni per orari e costi.
www.marinobus.it, www.baltour.it
Partenze e Arrivi da Campania, Basilicata, Puglia
www.mymiccolis.com
Partenze e Arrivi da Sicilia, Puglia
www.buscenter.it