Estate salentina

           
  • Dove: ,
  • Durata: 6 giorni
  • A partire da: €440
  • Partenze: dal 21 al 26 Agosto 2017

Il Salento in questo periodo dell’anno è più vivo che mai.
Ci accoglie Lecce, indescrivibilmente bella, dove pernotteremo nella frescura dei suoi palazzi storici.

Di giorno sembrerà esserci poca gente in giro ma al calar del sole le vie del corso si riempiono di vita e si preparano ad accogliere mercatini e luminarie per celebrare i Santi Patroni, primo fra tutti Sant’Oronzo che protesse la città dal dilagarsi della peste.
Scopriremo il meglio dei 2 mari, Ionio e Adriatico, pedalando tra storia e costa, tuffandoci nelle acque più belle conosciute dalla gente del luogo.
Anche il palato sarà soddisfatto dalle miriadi di tipicità locali…per un’estate impeccabile!

  • Il Centro Storico di Lecce animato dalle Festività Patronali
  • La bella Gallipoli e i suoi Frantoi Ipogei
  • L’incantato Borgo di Acaya e la Riserva WWF
  • Tracce di antichi Pellegrinaggi vicino l’Abbazia di Santa Maria in Cerrate
  • Otranto, la Terra Rossa e le Baie Blu
  • Rustici, Pasticciotti e Cotognata

Per il tuo gruppo di amici, colleghi o familiari possiamo prevedere della date alternative.
Sarà un’esperienza indimenticabile da condividere con chi ti è più vicino.

Richiedi preventivo

Rendi unico questo viaggio ritagliando un itinerario su misura per te ed il tuo gruppo.
Personalizzare questo tour renderà la tua vacanza ancora più originale e sorprendente.

Richiedi preventivo

21 Agosto
Lecce

Benvenuti nel Salento, la terra del Sole, del Mare e del Vento.
Il gruppo si incontrerà nella capitale del Barocco Salentino, elegante e piena di vita nelle calde serate estive. Rimarrete abbagliati dalla sua bellezza e dalla luce emanata dalla sua pietra, utilizzata per i palazzi e le cento chiese del centro storico decorati magistralmente dagli abili scalpellini di un tempo.

22 Agosto
Gallipoli e la costa occidentale (50km circa)

Di primo mattino raggiungeremo Gallipoli con tratta diretta delle Ferrovie Sud Est. Visiteremo il suo particolare centro storico, racchiuso in un isolotto roccioso a cui si accede da un ponte di origine settecentesca al lato dell’imponente castello. Si passeggia nel borgo come in una galleria adornata di dipinti di pittori napoletani e salentini. Qui la pietra locale, il carparo, più dura rispetto a quella leccese ha caratterizzato il Barocco Gallipolino, bianco di calce e dipinto d’oro sui legni pregiati in stile rococò.
La storia di questa città è legata al suo “oro verde” e la scopriremo in uno degli innumerevoli frantoi ipogei che la città vecchia conserva ancora intatti sotto i suoi palazzi nobiliari.
Dopo la consegna delle biciclette, pedaleremo lungo un tratto di costa sino alla riserva di Porto Selvaggio: dal mare all’entroterra pedalando nelle cittadine di Copertino, la città del Santo che vola, e Nardò, popolare grazie alle sue cantine vinicole ed al suo bel centro storico.
Rientro a Lecce dove per gli amanti del gelato non mancheranno fonti d’ispirazione, come la Gelateria Natale vicino Piazza Sant’Oronzo, una delle più rinomate del Salento.

23 Agosto
Le terre di Acaya (40km circa)

Oggi scopriremo il “mare dei leccesi” ed il borgo di Acaya, fortificato nel 1535 e tutt’oggi perfettamente intatto.
Percorrendo la lunga strada del “fondone”, arriveremo alla riserva WWF de Le Cesine, che protegge l’habitat naturale costiero e, tra ulivi e canneti, raggiungeremo il mare per un bel tuffo in questo luogo incontaminato.
Da qui inforcheremo le bici per rientrare in città. Il percorso in bici prevede una sosta quasi obbligatoria nel piccolo ed incantato borgo di Acaya. Potremo visitare il suo castello che conserva un affresco bizantino tutt’oggi oggetto di studio, e riprendere la via per Lecce.
Sole, mare e… rustico! Un tipico Slow Street Food salentino dalle origini storiche incerte, ma con una ricetta ben conosciuta da tantissimi forni, bar o rosticcerie di Lecce, per cui sarà facile trovarlo un pò dappertutto e a qualsiasi ora. Buon appetito!

24 Agosto
Sulle tracce della Via Francigena (45km circa)

Dopo colazione seguiremo Via vecchia Frigole per raggiungere il mare. Lungo la via troveremo la masseria Giannoccaro, principale centro agricolo della frazione di Frigole, località marina del leccese, durante il secondo dopoguerra. Tappa obbligatoria a “Lu Furnu” della masseria: qui potremo degustare pane eccezionale, pizzi dolci e piccanti, focacce e le insuperabili pittule, ottime soprattutto se mangiate ancora calde.
Dopo avere arricchito il palato e fatto “la spesa”, proseguiremo verso il litorale adriatico per scoprire un altro incontaminato pezzo di costa.
L’ultima tappa odierna, prettamente storica, sarà dedicata a Santa Maria di Cerrate, abbazia medievale voluta dal conte Tancredi, ultimo re normanno, oggi rivalutata dal Fondo Ambiente Italiano. Dopo la visita rientreremo verso Lecce provando a seguire le strade che un tempo erano percorse dai pellegrini diretti ai porti di Otranto o Leuca, per imbarcarsi al seguito della Terra Santa.
Oggi cominciano le celebrazioni in città dei Santi Oronzo, Giusto e Fortunato…Lecce in festa!

25 Agosto
Otranto e la costa orientale (55km circa)

Dopo colazione un transfer privato ci porterà fino al Lago Azzurro, un luogo quasi surreale  nascosto alla vista che conserva un laghetto color smeraldo adornato dal rosso fuoco del terreno. Da qui pedaleremo a ritroso seguendo la costa. In un batter d’occhio saremo ad Otranto, città da sempre protesa tra oriente ed occidente, e ci fermeremo a visitarla per scoprire gli Eroi del suo passato.
Riprenderemo le biciclette percorrendo la strada litoranea dalla quale sarà facile intravedere e raggiungere le belle insenature di questa parte del Salento: la Baia dei Turchi e le sue falesie, sant’Andrea e i suoi faraglioni inaspettati, Roca vecchia e la mitica Grotta della Poesia. Non mancheranno le occasioni per un bagno rigenerante.
Sole, mare e… pasticciotto! Un delizioso dolce locale fatto con pasta frolla e farcito di crema pasticcera, gli ingredienti sono semplici ma il gusto vi sorprenderà!

26 Agosto
Lecce

Dopo colazione ci saluteremo.
Il souvenir consigliato lo trovate presso la Pasticceria Franchini, dove potrete acquistare un’ottima Cotognata leccese e conoscere così uno dei bar storici di Lecce.
Ultimo giorno di celebrazioni, saluteremo Lecce e il suo amatissimo Sant’Oronzo.

bicicletta     Viaggi di gruppo Slow Active Tours   livello-uno-viaggi-slow-active-tours

Quota a persona in camera doppia
€ 440,00

La quota comprende
5 pernottamenti con colazione
Transfer in treno del 22 Agosto
Transfer privato del 25 Agosto
Accompagnatore Slow Active
Assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende
Viaggio a/r
Pasti e bevande
Ingressi e mance
Tassa di soggiorno (circa € 10,00)
Quanto non indicato ne “La quota comprende”

Supplementi a persona
€ 160,00 camera singola
€ 50,00 noleggio trekking bike (borsa laterale inclusa)
€ 85,00 noleggio all road bike (borsa laterale inclusa)
€ 10,00 noleggio casco

Notti extra in camera doppia/singola con colazione (per persona)
€ 55,00/90,00

Partenza
Dal 21.08 al 26.08.2017

Durata
6 giorni / 5  notti / 4 giornate in bicicletta

CARATTERISTICHE TECNICHE
Prevalentemente pianeggiante.
Questo tour è alla portata di chiunque abbia un minimo di abitudine alla bicicletta.
Il chilometraggio giornaliero varia dai 40 ai 55 chilometri giornalieri, con possibilità di soste per visite e rinfreschi. La bici sarà un modo per smaltire il buon cibo e godersi i numerosi paesaggi che questa terra offre. Non mancheranno i momenti strettamente culturali e la possibilità di un bagno rigenerante nel limpido mare pugliese.

SISTEMAZIONE E PASTI

Ottimi B&B in centro a Lecce in modalità albergo diffuso, in camere doppie con bagno.
Cinque colazioni incluse. Nessun altro pasto è compreso nella quota.

ASSISTENZA
Sarete accompagnati per tutta la durata del viaggio da un nostro esperto accompagnatore, conoscitore dell’itinerario, coordinatore del gruppo ed amante del viaggio, della natura e del territorio visitato. Sarà sempre al vostro fianco, diventando un vostro compagno e cercando di soddisfare le esigenze del gruppo, stando comunque attento alle singole necessità. Sarà il vostro mediatore, facilitando e favorendo una vacanza autentica, rilassante e divertente.

COME ARRIVARE
Lecce è facilmente raggiungibile in macchina, in treno, in autobus e anche in aereo.

AUTO. Le autostrade principali da considerare sono la A14 Bologna-Taranto e la A16 Napoli-Canosa. Consigliamo di lasciare l’autostrada all’altezza di Bari per proseguire lungo la superstrada fino a Brindisi e poi continuare sulla SS613 fino a Lecce. Tuttocittà.it può essere d’aiuto.

TRENO. Trenitalia collega le maggiori città italiane con il capoluogo salentino. Per consultare gli orari visita il sito www.trenitalia.it. Per conoscere soppressioni o aggiunte di fermate, cancellazioni, ritardi, deviazioni di percorso e molte altre informazioni utili per chi viaggia in treno con Trenitalia, consultare www.viaggiatreno.it.

AEREO. I due aeroporti di riferimento sono quelli di Bari e Brindisi con voli in partenza dalle più importanti città italiane e straniere.
L’aeroporto del Salento di Brindisi dista circa 40 km da Lecce ed è ben collegato alla città con un servizio di bus navette o transfer privati. L’aeroporto di Bari-Palese dista invece circa 160 km da Lecce. Da Bari e Brindisi è possibile raggiungere Lecce con il treno o con un servizio taxi.

AUTOBUS. Lecce è raggiungibile anche con l’autobus. Ecco di seguito le maggiori compagnie che operano il servizio e dove è possibile chiedere informazioni per orari e costi.
www.marinobus.it, www.baltour.it
Partenze e Arrivi da Campania, Basilicata, Puglia
www.mymiccolis.com
Partenze e Arrivi da Sicilia, Puglia
hwww.buscenter.it