COSTIERA AMALFITANA 2018 NEW!!

           
  • Dove:
  • Durata: 8 giorni
  • A partire da: €890

“Non ricordavo da tanto tempo un’aria che sapesse di mirto e un profilo di cipressi e pini come ad Amalfi, dove i fiori gialli del trifoglio sono già aperti nel gennaio e le sorgenti filtrano sulle rocce levigate dal passo di preghiere dei cappuccini”.

Come Quasimodo, altri poeti, scrittori e viaggiatori sono stati ammaliati da una delle costiere più belle al mondo, che offre paesaggi naturali mozzafiato, e sa affascinare ancora nonostante sia una delle mete turistiche più rinomate del sud Italia.
Un itinerario che vi porterà da Salerno ad Amalfi, per scoprire la parte orientale della costiera Amalfitana e, allontanandosi di tanto in tanto dalla costa, per ammirare luoghi ancora autentici, profumati di macchia mediterranea e baciati dal sole e dal mare.

  • Colorati terrazzamenti a limoneti, uliveti, frutteti e vigne
  • Passeggiate tra montagne e valle verdi
  • Artigianato locale: finissima Ceramica ed antiche Cartiere
  • Il sentiero che una volta collegava Agerola ad Amalfi
  • Insediamenti medievali nelle rocce
  • Pesce fresco ed incredibili sapori locali

Per te e la tua famiglia, i tuoi colleghi e i tuoi amici proponiamo questo tour anche con accompagnatore locale.
Sarà il coordinatore del tuo gruppo, facilitando e favorendo una vacanza rilassante, divertente e sempre autentica.

Richiedi preventivo

Rendi unico questo viaggio ritagliando un itinerario su misura per te.
Personalizzare questo tour renderà la tua vacanza ancora più originale e sorprendente.

Richiedi preventivo

Giorno 1
Salerno

L’antica Salernum romana è oggi una cittadina moderna dominata dall’antico Castello medievale di Arechi e protetta da un prestigioso porto commerciale.
Vi consigliamo di arrivare di buon ora in città per organizzare il vostro primo trekking urbano alla scoperta del centro storico e del suo vivace lungomare.
Percorrendo la lunga Via dei Mercanti potrete facilmente orientarvi raggiungendo e visitando la Pinacoteca Provinciale e, a seguire, il Duomo di Salerno, che nella sua cripta custodisce le spoglie di San Matteo.
Da qui una passeggiata sul lungomare, per intravedere i sentieri che salgono e scendono dalla costa amalfitana e per godere del blu della sua marina. Se invece avete voglia di un pò di verde, potrete passeggiare all’interno della Villa Comunale, il polmone verde di Salerno, oppure visitare il Giardino della Minerva, il primo Giardino Botanico d’Europa per la coltivazioni di piante a scopo medico.

Giorno 2
Salerno – Vietri sul Mare e le sue frazioni (circa 5km, 2 ore di cammino, dislivello +120 -290)

Breve trasferimento privato a Vietri sul Mare, la porta orientale della Costiera Amalfitana, località famosa per la produzione di finissima ceramica artigianale.
Con questa prima escursione scoprirete le piccole località che fanno parte del comune di Vietri sul Mare e vi immergerete in contesti panoramici di grande suggestione. Dopo aver attraversato il borgo collinare di Benincasa con le sue folcloristiche edicole votive seminate tra le sue strette vie, proseguirete in leggera salita fino a Dragone. Qui potrete respirare appieno l’aria frizzante che viene dai monti Lattari, che nelle calde giornate d’estate scende verso il mare rinfrescando i tanti turisti.
Proseguendo il giro ad anello potrete fare una breve deviazione al grazioso borgo di Arbori, coi suoi labirinti di scale che si diramano attorno alla chiesa di Santa Margherita D’Antiochia.
In discesa verso la Marina di Vietri l’ultima deviazione vi porta a raggiungere Villa Guariglia, storica costruzione che oggi ospita l’interessante Museo delle Ceramiche.
Ed infine raggiungerete la Marina di Vietri e la sua lunga spiaggia. Per gli amanti delle piccole cose sarà anche possibile raggiungere la graziosa Marina di Arbori.

Giorno 3
Vietri – Maiori (circa 5km, 3 ore di cammino, dislivello +170 -290)

Di primo mattino con un breve trasferimento raggiungerete il punto di inizio del vostro sentiero giornaliero: l’abbazia di Santa Maria de Olearia. Con un po’ di fortuna potrete visitarne il ricco insediamento rupestre medievale composto da tre chiese sovrapposte e finemente decorate.
Il sentiero odierno, dopo una ripida ascesa segue in parte il tracciato dell’acquedotto e della costiera amalfitana per rimanere a mezza costa proseguendo tra coltivazioni tipiche e macchia mediterranea.
Il percorso termina a Maiori, con la sua ampia e lunga spiaggia a cui fanno da corona i caratteristici terrazzamenti coltivati ad agrumi.

Giorno 4
Valle di Tramonti (circa 11km, 3 ore di cammino, dislivello +180 -180)

Dopo colazione un breve trasferimento pubblico vi condurrà all’inizio del percorso giornaliero.
Con questa escursione vi allontanerete dalla costa per scoprire l’entroterra alle spalle di Maiori, la Valle di Tramonti, un suggestivo paesaggio bucolico che conserva ancora un patrimonio boschivo notevole, ricco di sorgenti e corsi d’acqua. Qui, distanti dalle tradizioni dei più famosi paesi costieri, le cose sono rimaste proprio come una volta.
Passeggiando tra le quiete stradine della “Terra tra i monti”, incastonata alle pendici dei Monti Lattari, potrete notare i tanti terrazzamenti coltivati a limoni, ulivi e sopratutto viti. E’ questo un territorio vocato alla produzione dei più prestigiosi vini Doc della costiera amalfitana. E per rendere l’escursione completa, vi consigliamo di accompagnare un buon bicchiere di vino alla mozzarella Fior di Latte, eccellenza degli antichi.
Rientro a Maiori sempre con un breve trasferimento pubblico.

Giorno 5
Maiori – Ravello – Amalfi (circa 6 km, 3 ore di cammino, dislivello +290 -330)

Dopo colazione raggiungerete l’inizio del sentiero giornaliero con un breve trasferimento privato.
Da Minori una lunga scalinata, che sarà il tratto più impegnativo della giornata, conduce fino a Ravello, cittadina arroccata sulla costiera, perla autentica delle coste campane. Tra le tante attrattive di Ravello, non perdetevi i Giardini di Villa Cimbrone, magnifici e adornati di rare specie di piante, statue e fontane. I vialetti del giardino conducono al Belvedere, da dove poter ammirare la vista più spettacolare sulla Costiera Amalfitana.
Gli ultimi scalini, tutti in discesa, conducono di nuovo ad Atrani, e, percorrendo qualche metro in più, si concludono ad Amalfi.

Giorno 6
Valle dei Mulini (circa 7km, 3 ore di cammino, dislivello +170 -490)

Utilizzando i bus della SITA, questa mattina raggiungerete Scala, il paese più antico di questa parte di costiera, baluardo fortificato facente parte del complesso sistema difensivo del territorio amalfitano.
Raggiunto il piccolo borgo di Scala salirete fino a raggiungere la Torre dello Ziro, una delle tante torri sparse lungo la Costiera Amalfitana usate per avvistare da lontano le flotte di saraceni che giungevano dal mare: qui è avvenuto uno dei più sanguinosi episodi della storia di Amalfi.
Dal suggestivo paesino di Pontone il sentiero lastricato vi condurrà ad imboccare della Valle dei Mulini, da dove proseguirete in direzione Amalfi attraverso un sentiero dolce ed odoroso, ricco di acqua e di una fitta vegetazione resa unica dalla presenza di una felce che risale all’epoca delle glaciazione.

Giorno 7
Via Maestra dei Villaggi (circa 7km, 3 ore di cammino, dislivello +60 -590)

L’ultimo trasferimento in bus pubblico, seguendo i tanti tornanti in salita, vi condurrà in località San Lazzaro, piccola frazione del comune di Agerola.
Dopo una prelibata degustazione di prodotti tipici in un’azienda agricola ed una sosta panoramica presso il Castello Lauritano, inizierete energicamente l’ultima tappa. Vi porterà a ritroso fino ad Amalfi seguendo la Via Maestra dei Villaggi, o Via della Repubblica, l’antico sentiero che collegava Agerola ad Amalfi, passando per alcuni villaggi.
Dopo aver ammirato vari suggestivi scorci sul mare, si va giù per gli innumerevoli gradoni di pietra e gli stretti tornanti in una macchia mediterranea caratterizzata prevalentemente da leccio, che dolcemente lascia il posto al carrubo e al corbezzolo.
Dopo la discesa il percorso continua tra lievi saliscendi e qualche ripida salita attraversando i borghi di Lone, Pastena ed infine arrivando ad Amalfi.
Per gli amanti del mare, prima di arrivare ad Amalfi, sarà possibile raggiungere le spiagge di Duoglio, magnifica ed attrezzata baietta scavata nella roccia.

Giorno 8
Amalfi

Dopo colazione fine dei servizi.
E se ancora non l’avete fatto, non perdetevi una visita al Museo della Carta, un’autentica vecchia cartiera, per scoprire la storia e l’evoluzione del procedimento di produzione attraverso un’accurata visita guidata, con dimostrazione dell’uso degli antichi macchinari che producevano la carta dagli stracci.

Trekking Slow Active Tours   individuale  

Quota a persona (in camera doppia condivisa)
€ 890,00

La quota comprende
7 pernottamenti con colazione
Transfer privati e in programma (giorno 2, 3 e 5)
Trasporto bagagli
Degustazione del giorno 7
Roadbook e materiale informativo
Assistenza 24/24
Assicurazione medico-bagaglio

La quota non comprende
Viaggio a/r
Pasti e bevande
Ingressi e mance
Trasporti pubblici (giorno 4, 6 e 7)
Tassa di soggiorno (circa € 21,00)
Quanto non indicato ne “La quota comprende”

Supplementi a persona
€ 195,00    camera singola
€ 190,00    viaggiatore singolo
€ 55,00    transfer Napoli – Salerno (min. 2 persone)
€ 90,00    transfer Amalfi – Napoli (min. 2 persone)

Notti extra in camera doppia/singola con colazione (per persona)

€ 60,00/80,00    a Salerno
€ 90,00/140,00    ad Amalfi

Periodo
Partenze ogni giorno dal 01.04 al 23.06, dal 03.09 al 31.10.2018

Durata
8 giorni / 7 notti / 6 giorni di attività

CARATTERISTICHE TECNICHE

Le escursioni si snodano tra sentieri sterrati e stradine di campagna, con alcuni rari ma indispensabili passaggi su strade trafficate.
Consigliamo di attrezzarsi con scarpe comode ed adatte al trekking, cappellino, acqua, crema solare, costume da bagno e impermeabile in caso di pioggia.
L’itinerario è studiato per offrire in combinazione natura e cultura, prevedendo allo stesso tempo una buon livello di confort.
I brevi trasferimenti pubblici e privati in programma sono una parte importante del viaggio, poiché lo scandiscono e creano un perfetto equilibrio tra lentezza e comodità; effettuati utilizzando le linee SITA SUD arricchiscono il viaggio rendendolo più autentico vivendo il contatto con la gente del posto.
La conformazione morfologica della costiera amalfitana prevede dei notevoli dislivelli da affrontare giornalmente, per cui il tour è adatta a chiunque abbia un buon allenamento a camminare.
La lunghezza delle tappe va da un minimo di 5 ad un massimo di 11km, con tempi di percorrenza tra le 2 e le 3 ore.

SISTEMAZIONE E PASTI

1 notte a Salerno
1 notte a Vietri
2 notti a Maiori
3 notti ad Amalfi

Pernottamenti in ottimi B&B ed hotel 3* selezionati.
7 colazioni ed una degustazione incluse. Nessun altro pasto è compreso nella quota.

ASSISTENZA

Ci occuperemo personalmente del trasporto dei vostri bagagli e, in caso di necessità, potrete chiamare il nostro numero di emergenza attivo 24 ore su 24. In qualsiasi momento il nostro staff sarà a disposizione per rendere la vostra vacanza serena e tranquilla.

COME ARRIVARE

Salerno è ben collegata a Napoli ed al suo aeroporto.

AEREO. L’aeroporto internazionele di Napoli-Capodichino si trova a circa 60km da Salerno. Dall’aeroporto di Napoli vi sono diversi modi per raggiungere la città di Salerno.
C’è il servizio pullman di ALIBUS, al costo di 3€ se acquistato dall’esterno dell’aeroporto (vicino alla fermata dei bus a circa 20 metri dall’uscita dal terminal) o con la maggiorazione di 1€ se acquistato direttamente a bordo. Si può raggiungere la stazione centrale di Napoli per prendere uno dei treni regionali che collegano Napoli a Salerno, oppure scegliere uno dei treni ad alta velocità. Il pullman ALIBUS ferma anche in Piazza Municipio (Molo Beverello), da cui poter trovare a 5 minuti di cammino il pullman SITA (biglietto 4.30€) diretto a Salerno. Le corse SITA vengono effettuate 4 volte al giorno, tranne la Domenica.

AUTO. Le autostrade principali sono, per chi viene da Nord, l’A1 Napoli-Salerno, Salerno A30 Caserta – Roma, uscita Fratte/Salerno centro e, per chi viene da Sud, l’A3 Salerno-Reggio Calabria, uscita Fratte/Salerno centro.

TRENO. Dalla stazione di Napoli Centrale o Piazza Garibaldi si può facilmente raggiungere Salerno in treno. Il biglietto dei treni regionali per Salerno costa circa 3-4 € e si chiama U-5 Unico Campania. Altri treni, quali quelli ad alta velocità, sono leggermente più costosi e costano circa 7-10 €. Per ricercare orari e acquistare i biglietti visitare i siti web www.trenitalia.com e www.italotreno.it

BUS. È possibile raggiungere Salerno da Napoli con i bus di SITA. Il servizio bus è abbastanza rapido (circa 1 ora). Il capolinea di partenza a Napoli è in Piazzale Immacolatella in zona porto oppure è possibile attendere il bus presso la fermata in via Galileo Ferraris, non distante dalla stazione di Napoli Centrale. Il costo del biglietto è biglietto 4.30€ a persona per la singola corsa. Per ulteriori percorsi c’è un biglietto regionale che permette di viaggiare con il bus (limite a tempo) o in treno (un viaggio): vedi Campania Unico.

RIENTRO A SALERNO

Amalfi è ben collegata a Salerno con bus di linea diretta SITA SUD. Il costo del biglietto è di 4€ circa; il tempo di percorrenza è di circa 75 minuti.
Orari aggiornati sul sito www.sitasudtrasporti.it.

Nel periodo che va dal mese di Marzo fino a fine Ottobre sono attivi i collegamenti via mare con approdi presso le città di Amalfi, Positano, Maiori e altre città della costa, e con le isole di Capri e Ischia. Il servizio, tramite traghetti e aliscafi, è fornito dalle società Travelmar, GESCAB, NLG.

     

    Quando volete partire?
    Il Sud Italia sarebbe il luogo ideale per andare in vacanza tutto l’anno se non fosse che molte strutture, bar e ristoranti chiudono per paura di non vedere molto sole … ma il vero inverno è un’altra cosa!
    Se stai pianificando le tue vacanze 2018, considera che il momento migliore per visitare la Costiera Amalfitana è da aprile a giugno, quando la primavera è in fiore, le temperature si riscaldano, e il mare permette i primi bagni della stagione.
    Viaggiando in tarda primavera o all’inizio dell’estate, eviterai la massa e il caldo torrido di luglio e agosto.
    I tranquilli villaggi rivivono dopo l’inverno, la gente torna in strada, caffè e ristoranti riaprono le porte per far entrare il sole, e lungo le stradine tortuose il profumo di agrumi e gelsomino incanta i primi visitatori della stagione.
    La stagione turistica inizia ufficialmente dal fine settimana di Pasqua 2018 fino ad ottobre: ​​durante maggio e giugno i prezzi sono generalmente inferiori che a luglio ed agosto e così anche nei primi mesi dell’autunno, quando le temperature sono ancora miti e la maggior parte dei turisti è andata via.

    Perché scegliere questo tour tra le proposte di vacanze 2018?
    Nel sud Italia il sole non manca quasi mai e la Costiera Amalfitana offre tutti gli ingredienti per una perfetta vacanza a piedi – ottimo cibo, paesaggi meravigliosi, cultura italiana, tipici hotel a conduzione familiare e un po’ di storia antica.
    Camminerete lungo una costa incredibilmente bella ed un mistico entroterra, sempre con il mare sullo sfondo. Il nostro nuovo itinerario con i giusti strumenti di viaggio vi permetteranno di esplorare questa terra spettacolare senza stress e seguendo il vostro ritmo.

    Specialità locali
    La cucina di questa terra è ricca di pesce e frutti di mare, frutta e verdura coltivate grazie al sole del Mediterraneo e, per i carnivori e gli amanti del formaggio, i Monti Lattari offrono molte prelibatezze ricche di proteine.
    I limoni fanno parte del paesaggio della Costiera Amalfitana e sono utilizzati in molte ricette locali di dolci, condimenti e del famoso limoncello!
    Un must tra i sapori del mare sono gli scialatielli ai frutti di mare, un piatto a base di frutti di mare e pasta fresca tipica della Costiera Amalfitana, così come le “divine” acciughe utilizzate per realizzare la superba Colatura di Alici di Cetara: poche gocce possono trasformare il più semplice dei piatti in un’esplosione di sapori.
    Tra le montagne, molti piccoli caseifici a conduzione familiare portano avanti la tradizione del formaggio: la ricotta, la mozzarella fiordilatte e la provola sono arricchite dal profumo delle erbe.
    La ricotta fresca è uno degli ingredienti principali degli “ndunderi“: un tipo di gnocchi dichiarati dall’UNESCO una delle paste più antiche del mondo.
    La Costiera Amalfitana propone anche favolose ricette per dolci e dessert: a Minori si trovano le melanzane ricoperte di cioccolato, le aragostelle con crema pasticciera e la torta di ricotta e pere.
    Ad Amalfi, troverete deliziosi biscotti e Zeppole di San Giuseppe sovradimensionate … c’è persino un tempio dedicato al cioccolato!

    “Esperienze” autentiche
    Prendere l’autobus in costiera amalfitana in piena estate richiede una buona dose di pazienza: a luglio e per buona parte di agosto, potrebbe essere un problema trovare posto sul bus, a meno che non si scelgano le giornate e gli orari meno battuti. In tutti gli altri mesi si viaggia più tranquillamente, ma rimane comunque una maniera pittoresca per entrare in contatto con la gente del luogo!
    E se mentre camminate incontrate qualche cagnolino senza padrone, non spaventatevi, sono molto amichevoli e per niente pericolosi, probabilmente vi seguiranno di villaggio in villaggio…è la loro maniera di passare il tempo!